Tender Baby: lusso e qualità del Cantiere Navale Italia

Il nostro Paese è in prima linea nel settore nautico. Notevole il fermento creativo tricolore in questo comparto. Ecco la proposta firmata Cantiere Navale Italia.

Tender Baby

Il nuovo Tender Baby è la proposta con cui il Cantiere Navale Italia fa il suo esordio nel panorama nautico internazionale, grazie all’intuizione di giovani imprenditori con un’idea ben chiara in mente: colmare un gap di mercato e introdurre un prodotto di “ricerca e di nicchia” che offra molto in termini di design, qualità costruttiva e di materiali, alta tecnologia e personalizzazione.

Tender Baby

L'imbarcazione di cui ci stiamo occupando, lunga 13 metri, esprime una forte personalità, già a partire dalle forme, plasmate totalmente in alluminio. Sono linee fuori dal comune e decisamente sportive, che si abbinano a caratteristiche da yacht molto importante.

Tender Baby

A Luca Dini, yacht designer di fama internazionale, spetta la paternità di questo nuovo progetto in cui lo scafo diventa il protagonista assoluto del design. L'opera viva, che oltre ad assicurare stabilità e la massima attenzione all’ingegneria navale, diventa parte attiva dello stile insieme all'opera morta e ne incarna lo spirito d'insieme della barca.

Tender Baby

La scelta dell’alluminio è stata fortemente voluta da Cantiere Navale Italia che ha optato per il materiale più pregiato e resistente sul mercato: nonostante la sua eleganza e il suo essere “aristocratico” è un ingrediente molto resistente che ha un bisogno di manutenzione fortemente ridotta.

Tender Baby

La sua robustezza inoltre non sacrifica la leggerezza, che ne diventa un altro tratto distintivo, ricavata anche dalla possibilità di lavorare lamiere sempre più sottili. Ne consegue la possibilità di installare motorizzazioni meno potenti senza rinunciare alle prestazioni ma ottenendo netti guadagni in termini di consumi ed efficienza.

Tender Baby

La carena ha una configurazione a V planante con angolo di dead-rise a poppa di 16.8° e geometria variabile. E' dotata pattini di sostentamento longitudinali, che contribuiscono a migliorare inoltre le caratteristiche di stabilità dinamica. La progettazione delle sue linee è stata supportata da un’ampia serie di simulazioni con metodi CFD (Computational Fluid Dynamic) che hanno consentito di definire le geometrie ottimali dell’opera viva e valutare le sue caratteristiche di resistenza e prestazioni, gli assetti, l’andamento delle linee di flusso alle varie velocità di esercizio.

Tender Baby

Grandi tocchi di classe e novità a bordo, a partire dal cruscotto, che rappresenta un blocco unico, liscio, in cui l’unica sporgenza sarà quella del timone. Una plancia high-tech decisamente innovativa, integrata, domotizzata, studiata appositamente per un armatore che vuole essere libero di utilizzare la barca senza comandante in piena privacy. Sarà quindi molto logica e intuitiva, totalmente digitale ed estremamente efficace in termini di sistemi di sicurezza.

Tender Baby

Baby sarà un tender di elevate prestazioni. La motorizzazione sarà affidata a due Yanmar diesel stern-drive di 370 cavalli ciascuno che consentiranno di toccare velocità massime di 43/45 nodi. Cantiere Navale Italia – che seguirà un pianificato piano di sviluppo industriale, annuncia di aver già iniziato il processo di produzione del primo esemplare il cui varo è previsto per la prossima primavera 2015.

  • shares
  • Mail