A Venezia comparto yachting da tutto esaurito

luna

Si profila all'insegna del sold out la stagione 2011 del comparto yacht a Venezia. Grazie ad eventi internazionali quali Biennale e Mostra del Cinema, si stima, secondo le previsioni di Venice Yacht Pier (V.Y.P.) società nata per gestire ed incrementare gli ormeggi per maxiyacht nella perla lagunare, che le toccate quest'anno dovrebbero raggiungere quota 210, con una lunghezza media degli yacht che sostano in costante aumento.

Tra le imbarcazioni più prestigiose presenti nelle banchine di Venice Yacht Pier, il Luna del magnate Roman Abramovich, l'Altair dell'imprenditore Diego Della Valle, lo Skat del miliardario Charles Simony, il Sirona III di Micky Arison, presidente ed AD del gruppo Carnival, mentre tra i nomi della moda si segnalano il Prometej di Alberta Ferretti ed il T.M. Blue One di Valentino.

Un comparto con importanti ricadute per il tessuto economico. Queste infatti sono imbarcazioni di lusso, che in media sostano per quattro giorni, in prevalenza nel periodo compreso tra giugno e settembre e che spendono in media 10 mila euro al giorno, considerando anche le spese sostenute per i trasporti, alberghi, shopping, escursioni e rifornimenti.

Tra le chiavi del successo pure la rinnovata banchina Adriatica, che nel periodo della Biennale è stata teatro di un evento organizzato dall'armatore dello yacht Phocea, Steve Rosenblum. Attrezzata per fornire agli yacht acqua e predisposta per il cold ironing ovvero la fornitura di energia elettrica alle imbarcazioni ormeggiate, rappresenta un valore aggiunto, anche in termini di eco sostenibilità all'offerta lagunare.

Una struttura che innalza il livello di accoglienza per il grande yachting internazionale, fornendo i presupposti a Venezia per fare un salto di qualità, diventando uno yacht hub, dove le lussuose imbarcazioni potranno restare attraccate durante l'intero anno, basti pensare al Carinthia VII di 97m che dal 2009 fa home port in Banchina San Basilio.

Soddisfatto per l'andamento del comparto in laguna Roberto Perocchio, Presidente di V.Y.P.: "La performance registrata quest'anno certifica che il nostro sforzo per elevare gli standard di accoglienza per il grande yachting internazionale ha colto nel segno. L'attrattività paesaggistica e culturale coniugata ad innovativi servizi e moderne infrastrutture, colloca ormai Venezia nel novero dei grandi hub internazionali, confermandola quale meta privilegiata degli itinerari nel Mediterraneo".

Via | Ufficio Stampa VTP

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: