Ferrari 599 GTO per le vie di Montecarlo

Più volte abbiamo visto delle foto o dei video sulle auto sportive per le vie di Montecarlo. Oggi pubblichiamo un filmato che affronta il tema in modo inedito, mettendo a fuoco la presenza di uno specifico modello nel Principato di Monaco.

L'auto che guadagna la scena è la Ferrari 599 GTO, immortalata in diverse situazioni durante la bella stagione. Ci sono esemplari di vari colori, che interpretano la magia di una "rossa" molto prestazionale.

Per la sigla che porta, la 599 GTO doveva per forza raggiungere l'eccellenza. Il risultato non delude le aspettative, offrendo il meglio della competenza sportiva di Maranello. Questa berlinetta estrema è nata con obiettivi unici e precisi. Si tratta di una serie speciale, in tiratura limitata, che si ispira a una vettura della gamma, ma con un concept totalmente innovativo.

Prende infatti le mosse dalla 599XX, vettura laboratorio di uso pistaiolo e non agonistico, di cui sembra la versione stradale, come si evince dallo stile e dal suono del potente 12 cilindri. Il suo carattere forte e puro è testimoniato dal tempo sul giro ottenuto a Fiorano: 1 minuto e 24 secondi. La perfomance illustra l'alto livello di handling, raggiunto con massicce dosi di tranfer tecnologico dal mondo delle competizioni.

Molto esplicativi, sul piano delle potenzialità, i dati tecnici. Con 670 cavalli per 1495 kg di peso raggiunge i 100 all'ora in 3"35, mentre la velocità massima supera i 335 km/h. Tra le unicità della 599 GTO vi è l'innovativo metodo di sviluppo che ha integrato fin dall'inizio un assetto meccanico portato "al limite" e i più sofisticati controlli elettronici. Un sistema mai utilizzato in precedenza per le vetture di gamma, anche se alta. Il risultato è un sottosterzo ridotto al minimo e un comportamento estremamente reattivo in ogni situazione.

Come ogni nuova "rossa", presenta molte soluzioni che rappresentano una prima assoluta per auto di uso stradale: freni carbo-ceramici di seconda generazione, più leggeri e performanti rispetto ai precedenti; soluzioni aerodinamiche come i wheel doughnuts, che hanno la duplice funzione di aumentare l'efficienza aerodinamica e migliorare il raffreddamento dell'impianto frenante. I pneumatici Supersport sviluppati con Michelin garantiscono una maggiore agilità e spinta laterale.

Inedita anche l'interfaccia uomo macchina che, con il Virtual Race Engineer (VRE), comunica costantemente al pilota il livello di prestazioni ottenute. La sigla evoca due modelli entrati nell'immaginario collettivo: la leggendaria 250 GTO del 1962, considerata la Ferrari per antonomasia, e la GTO del 1984, madre delle moderne supercar. Solo 599 clienti potranno ammirare un esemplare in garage.

  • shares
  • Mail