Mukesh Ambani non si è ancora trasferito nella casa più costosa del mondo


Come dimenticarsi di Antilia, quella che è stata definita non a caso la dimora più costosa del mondo? Una "casa" su 27 piani costata circa 2 miliardi di dollari al suo proprietario, il miliardario indiano Mukesh Ambani. Sono state tante le polemiche intorno a questo vero e proprio edificio, che svetta imponente sulle baraccopoli di Mumbai; la domanda più frequente era "che cosa vuole dimostrare Ambani con questa ostentazione di ricchezza?". Ora però la questione sembra essere un'altra: perchè Ambani con la sua famiglia non si è ancora trasferito in questa sfarzosissima dimora? Che senso ha avuto costruire una casa così costosa per poi utilizzarla come pied-à-terre?

Sì perchè la casa spesso si anima: le sue luci di sera sono accese e all'interno si sono già svolti molti party privati, con tanto di proiezioni di film nella sala cinema o di banchetti serviti dai migliori catering; ma quando le luci si spengono, i membri della famiglia Ambani si trasferiscono in un'altra torre, più modesta, posseduta dal miliardario; a dormire dentro Antilia, pare ci sia rimasto pochissime volte. Il motivo non se lo spiega nessuno, anche perchè le fonti vicine alla famiglia o non sanno commentare tale scelta, oppure non vogliono che si discuta di una decisione così "privata".

Si mormora che la casa non sia adatta ai principi del vastu shastra, una dottrina indù che indica come deve essere costruita una dimora per far fluire nel modo corretto l'energia positiva (una sorta di feng shui, meglio conosciuto in Occidente); abitare in una casa che non segue tali dettami porterebbe sfortuna: ma allora sorge spontanea un'altra domanda, perchè non costruirla seguendo i principi del vastu shastra, visti tutti i soldi spesi e l'amplissima possibilità di personalizzazione???

C'è anche chi sostiene che le polemiche degli anni scorsi abbiano frenato la famiglia Ambani dall'eleggere Antilia come dimora principale: sarebbero state dunque le critiche, secondo Gyan Prakash, professore di storia all'Università di Princeton nel New Jersey, a tenere lontani gli Ambani dalla casa, considerata un'ostentazione inutile e gratuita di ricchezza sbattuta in faccia a tanta povertà circostante. Rimane solo una cosa certa: la casa più costosa del mondo è tuttora disabitata. E questo non è uno spreco ancora peggiore??

Via | Seattletimes

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: