Susan Boyle, una milionaria che non vuole spendere

Che Susan Boyle non fosse interessata al lusso lo sapevamo già: soltanto per fare due esempi, tempo fa si rifiutò di trasferirsi in America in una mega-villaper non disturbare il suo gatto e le sue abitudini, mentre la casa di lusso da lei acquistata l'anno dopo è rimasta disabitata dopo qualche giorno, perchè Susan è voluta tornare nella casa dove i suoi genitori l'hanno cresciuta.

Susan Boyle è una donna normale e semplice, che "vale" 11 milioni di sterline, ma che ha dichiarato che il capo più costoso che ha acquistato da quando la fama è entrata a far parte della sua vita è un cappotto da 300 sterline. Cosa fa dunque con tutti i soldi che all'improvviso si ritrova fra le mani?

Di sicuro non si dà allo shopping sfrenato, nè alla contemplazione di oggetti di lusso: Susan vuole rimanere coi piedi per terra (la sua casa natale ad esempio le serve per ricordarle chi è veramente, secondo quanto lei stessa sostiene), cercando di operare investimenti oculati e forse di fondare un'associazione che si occupi del bullismo nelle scuole, di cui fu vittima in età infantile e adolescenziale.

A Susan i soldi non importano: dichiara apertamente infatti che le cose più rilevanti per lei sono sicuramente altre; probabilmente alla cantante "inconsapevole" è bastato dimostrare a chi la prendeva in giro da piccola che anche lei è speciale. I soldi sono solo un plus, e il lusso, per Susan, non esiste proprio.

Via | Dailyrecord

  • shares
  • Mail