Richemont, la vendita di gioielli cresce a due cifre

ruchemont

Anche in tempo di crisi i prodotti di fascia alta realizzano buone performance. L'ultima prova giunge dai dati commerciali del gruppo Richemont, che ha registrato nell'ultimo trimestre 2011 un incremento nelle vendite del 25% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

La holding svizzera, radicata prevalentemente nell'orologeria e nella gioielleria di lusso, con marchi come Cartier e Montblanc in portafoglio, ha chiuso con dati positivi su tutti i bacini di sbocco, dove ha registrato crescite a due cifre, anche se con valori percentuali inferiori a quelli dei primi sei mesi dell'anno.

Facendo riferimento alle singole aree, la crescita maggiore si è avuta nella regione Asia-Pacifico, seguita dalle Americhe, dall'Europa e dal Giappone. Con queste premesse Johann Rupert, direttore generale della compagnia, può guardare con ottimismo al futuro.

Via | Idexonline.com

  • shares
  • Mail