Da On-Motion il primo orologio da polso che misura l'accelerazione "g"

On-Motion, il primo orologio che misura l'accelerazione Qual'è l'accelerazione longitudinale di un Boeing in decollo? E di una Bugatti Veyron in curva a 380 km/h? E di una Ferrari Enzo sulle curve del circuito di Fiorano? E di una Porsche Carrera GT in frenata?

Ecco lo strumento ideale per questo tipo di misurazione: accoppiando a uno normale movimento svizzero al quarzo un sensore di accelerazione, la finlandese On-motion, attiva nel campo della misurazione inerziale ha sviluppato il calibro AWI-P-G6, in grado di fornire all'utilizzatore dati reali sull'accelerazione di gravità.

Cuore di questa invenzione è un sensore micro-elettro-meccanico (MEMS) su tre assi.

Lo strumento è ancora allo stadio di prototipo ma sono in atto numerosi contatti con aziende produttrici per realizzare un prodotto vendibile sul mercato.


onmotionSi avanza l'ipotesi che potrebbe essere un produttore di orologi utilizzati dai piloti del settore aeronautico, dove questo oggetto sarebbe in grado di fornire importanti informazioni durante manovre pericolose. Questo tipo di strumento è comune sugli aerei militari ma manca in molti velivoli civili.
Il funzionamento dell'orologio è semplice: mediante la pressione del pulsante alle ore 2, inizia la misurazione dell'accelerazione (con la lancetta dei secondi), la quale continua fino a quando non viene premuto il pulsante di stop. Alle ore 6, un piccolo quadrante fornisce la misura del massimo valore "g" riscontrato prima di "resettare" il meccanismo.

  • shares
  • Mail