Mont Tremblant: la gita ideale per scappare dalla Grande Mela


Sono stato ospite di Fairmont nella località sciistica canadese di Mont Tremblant, ad un centinaio di chilometri da Montreal. Ecco perchè mi sento di consigliare una visita, come short break ideale da New York: ci volate direttamente al nuovo aeroporto internazionale in un'oretta di volo per una vacanza che completa perfettamente la grande città.

  • Il Mont Tremblant National Park, il più grande nel Québec per un'estensione di 500 chilometri quadrati, con le vette più alte: questo significa vita e sport all'aria aperta per tutta l'estate. A piedi o in bicicletta, non vi mancheranno grandi spazi da scoprire e natura incontaminata.
  • Iron Man: da quest'anno, la famosa competizione di triathlon ha una sede qui a Mont Tremblant. Si parte con la mezza lunghezza della categoria 70.3 per poi arrivare in estate alle prove classiche. Ce ne sarà per cinque anni: venite ad allenarvi con i grandi, info sul sito Iron Man MT.
  • Circuit Mont Tremblant: attivo dagli anni '60 e con una reputazione storica per le asperità dell'asfalto dovute ai rigori dell'inverno, la pista è stata rinnovata completamente da pochi anni. Il trofeo Spring Classic prende il via a fine maggio, si corre fino a fine settembre. Un'idea simpatica per vedere almeno una volta le corse sportive in territorio americano. Mi dicevano che l'estate la zona si trasforma: i club Ferrari ad esempio tengono un raduno annuale che riempie la montagna di cavallini rossi.
  • Lo sci. Ragione prima dell'esistenza di Mont Tremblant, qui si scia da 70 anni: in Italia la località si chiamerebbe Bormio o Cortina - la Montreal bene passa qui i fine settimana e addirittura si viene a sciare dopo il lavoro, le piste sono illuminate. Per lo sciatore europeo, fatti due conti, può convenire sciare qui piuttosto che in Europa: tra l'altro la neve arriva prima e la primavera un po' dopo, ideale per un break di Carnevale o S. Ambrogio. Il pedigree c'è tutto: Ski Magazine la ha nominata "#1 Ski Resort in Eastern North America". Per gli ospiti del Fairmont una chicca: acquistando lo skipass in hotel si ha un diritto di prima notte sulle piste, ossia una prima mezz'ora di mattina in cui la neve appena battuta è riservata agli ospiti.
  • Caccia e pesca: i cacciatori più esperti vorranno spostarsi un paio d'ore da qui per i grossi quadrupedi allo stato selvaggio, ma la Laurentian Wildlife Reserve offre un'opportunità molto comoda per cacciare a Tremblant. La pesca sui laghi è una tradizione.
  • Golf: i due campi Le Géant e Le Diable son stati entrambi votati tra i dieci migliori in Canada. Per giocare, potete scegliere tra questi o altri sette/otto campi.
  • Per la Spa dello Scandinave (qui le foto su Travelblog): non capita tutti i giorni di rilassarsi in uno stabilimento termale all'aperto e in riva al fiume. Sauna e poi quattro chiacchiere con i piedi nell'acqua gelida del fiume.
  • Per mangiare la carne: se cenate al ristorante del Fairmont Mont Tremblant, domandate del Tomahawk di Angus Beef, è insuperabile. Se mangiate fuori invece, vi consiglio il ristorante italiano Cocco Pazzo dove lo chef ci ha preparato un menù italiano con una fantastica pasta di farro all'anatra e poi un maiale decisamente di qualità superiore, tutto a chilometro zero.
  • shares
  • Mail