Una suite che ha fatto la storia del rock: il bed in di John Lennon e Yoko Ono

John e Yoko nella suite 1742 del Queen Elizabeth di Montréal

Nel 1969 John Lennon e Yoko Ono hanno scelto la suite 1742 del Fairmont The Queen Elizabeth per soggiornare a Montréal e qui hanno invitato i giornalisti di mezzo mondo per assistere al loro ‘bed-in’ durato ben 10 giorni; questo è anche il mitologico luogo che ha visto la registrazione della canzone Give Peace a Chance.

Ecco, se amate sia il lusso che la storia del rock, fateci un pensierino: in questa stanza ci si può ancora dormire! E' oggi una executive suite al 18mo piano dell'albergo di Montréal, completamente decorata con articoli dell'epoca, dischi d'oro incorniciati e foto del celebre duo. La "John Lennon and Yoko Ono Suite", 60 metri quadrati e con vista panoramica sulla città, è un nido d'amore speciale. Ma cosa ci è successo? Vuole la leggenda che a visitare la divina coppia siano passati molti personaggi del gotha culturale di quel tempo, da Allen Ginsberg a Petula Clark, a Timothy Leary e tanti altri che poi sono stati anche inclusi nella celebre canzone in un messaggio di pace universale straconosciuto ancora oggi.

Durante la performance John e Yoko hanno disegnato la famosa scritta "Bed-in for peace", un simbolo della lotta alla guerra al Vietnam che sul Guardian veniva stimato 125.000 Euro e poco più di un anno fa a Londra è stato venduto all'asta per quasi 120.000 Euro. Give Peace a Chance è nata qui, il penultimo giorno del bed-in ed è stata realizzata in un ambiente piccolo e stipato di persone che certo non aiutava la qualità musicale, ecco un estratto da Beatles Bible con il racconto di André Perry dello studio di registrazione di Montréal:

Pensavo che una volta fatta la prima registrazione John avrebbe voluto ascoltarla e poi rifarla; invece mi guardò e mi disse: "Ok?" e ha mandato tutti via. Quando poi ho ascoltato la registrazione in studio, mi sono reso conto che il sottofondo era molto rumoroso e c'era bisogno di qualcosa di più. Così ho deciso di tenere tutto il materiale, ma di arricchirlo con delle voci aggiuntive che abbiamo registrato la notte successiva... Il giorno dopo John e Yoko hanno ascoltato il pezzo e gli è piaciuto moltissimo!

Nel seguito un documentario rilasciato l'anno scorso da Yoko Ono, in cui si vedono tra l'altro lei e Lennon intervistati nel letto del Queen Elizabeth dai giornalisti di CBC.


Foto | Time Light Box

  • shares
  • Mail