Palazzo Vecchietti: lusso e arte nel cuore della storia di Firenze

Il capoluogo toscano affascina anche il cuore più freddo. La ricettività è all'altezza.

palazzo-vecchietti.jpg

Palazzo Vecchietti non è solo una delle strutture ricettive più lussuose di Firenze. La storia della famiglia Vecchietti fa parte di quella della città, in un’epoca in cui la potenza di una famiglia veniva rappresentata dalla ricchezza della sua residenza.

Ricchi mercanti di pellicce, i Vecchietti furono una tra le prime famiglie a stabilirsi in città e ne divennero presto una delle più potenti. Basti pensare che l’area compresa tra l’arco di Piazza della Repubblica e Palazzo Strozzi era completamente in loro possesso.

Fu il Giambologna a progettare questo maestoso edificio, costruendo delle massiccia mura attorno al chiostro della casa precedente, a sua volta nata da un’antica Torre Bizantina, i cui resti sono ancora visibili.

Palazzo Vecchietti fu uno scrigno di opere d’arte di prestigio, come il Sant’Agostino nello Studio ad opera di Sandro Botticelli, come le altre opere del maestro oggi custodito agli Uffizi.

All’interno della struttura si conservano ancora pezzi artistici di grande pregio: cornici, suppellettili, mobili e camini perfettamente restaurati che si abbinano ad un’accoglienza confortevole, definendo un gusto unico e uno stile inimitabile.

  • shares
  • Mail