Fort Lauderdale International Boat Show 2015: yacht Azimut-Benetti al top

Si avvicina l'appuntamento con uno dei saloni nautici più importanti del mondo, che andrà in scena nei prossimi giorni dall'altra parte dell'Oceano.

Tutto pronto per il Fort Lauderdale International Boat Show 2015, in programma dal 5 al 9 novembre. Il salone nautico americano è particolarmente importante per il Gruppo Azimut-Benetti, che guarda con molta attenzione a quel bacino commerciale, di valore rilevante sul piano strategico.

Lo conferma l'entità della sua partecipazione, con una flotta di diciannove imbarcazioni marchiate Azimut Yachts, di cui ben quattro anteprime americane e i due best seller Benetti, il Veloce 140’ e il Delfino 93’. E se il mercato degli Stati Uniti continua a essere il più consistente, crescono sia il Centro America che il Canada.

Tra i modelli in vetrina, si segnala il 46 metri “Cheers 46”, ma l'offerta è molto più ampia, per una prova di forza di un gruppo capace di conquistare uno dei mercati più complessi del mondo.

Il Nord America assorbe più del 35% della produzione Azimut Yachts, con punte del 50% nella fascia 50'/70' e rappresenta un mercato primario anche per i superyacht di Benetti. Già lo scorso anno Benetti aveva sentito l’esigenza di presidiare direttamente il mercato attraverso l’apertura di nuovi uffici a Fort Lauderdale, mentre nell’ultimo anno è stata Azimut Yachts, in particolare, a rafforzare la propria struttura di service che oggi conta un organico di ben 12 persone e un magazzino con ricambi di oltre 1,5 milioni di dollari, la valorizzazione più alta tra tutti i costruttori stranieri presenti nel paese americano.

Negli Stati Uniti, Azimut Yachts, supportata dal prestigioso concessionario MarineMax, registra tassi di costante crescita, non solo in Florida e nel Nord Est, entrambe regioni storicamente votate alla nautica da diporto ma anche in nuove aree, come quelle dei Grandi Laghi, del Texas e della California. Fuori dagli USA Azimut Yachts è presente con otto concessionari in altrettanti paesi, dal Canada, nel quale quest’anno sono stati siglati nuovi accordi di partnership, al Messico, anche qui con un nuovo dealer che ha registrato tassi di crescita notevolissimi (ventuno imbarcazioni vendute l’anno appena passato) a paesi caraibici come la Repubblica Domenicana, Puerto Rico, il Guatemala e Panama.

  • shares
  • Mail