La Mercedes-Benz 190 SL è ora un’auto Mille Miglia

Un'altra vettura della "stella" guadagna il diritto a prendere parte alla mitica "Freccia Rossa".

Mercedes-Benz 190 SL (W 121, 1955 bis 1963).

La scoperta di nuove informazioni consente alla Mercedes-Benz 190 SL di partecipare all’odierna Mille Miglia. Il diritto alla partecipazione è, infatti, riservato esclusivamente alle vetture che presero parte alla corsa su strada originaria, disputata dal 1927 al 1957.

Nel 1956 una 190 SL gareggiava proprio nell’impegnativa gara da Brescia a Roma e ritorno. In quell’anno, al nastro di partenza venivano schierate in tutto 15 Mercedes-Benz, di cui sei ‘Werkswagen’ (auto di servizio rivendute al pubblico): tre vetture da turismo speciali del tipo 220 ‘Ponton’ e tre 300 SL ‘Ali di gabbiano’.

Il debutto in società della 190 SL (W 121) avvenne nel 1954 insieme alla 300 SL ‘Ali di gabbiano’ (W 198), all’International Motor Sports Show di New York. Anche dal punto di vista stilistico, la 190 SL somigliava alla nota supersportiva, ma fin dall’inizio venne proposta sul mercato in versione Roadster.

Ricerche condotte presso gli archivi di Mercedes-Benz Classic hanno oggi sorprendentemente portato a stabilire che alla Mille Miglia del 1956, tra le nove vetture del marchio che parteciparono a titolo privato, non vi erano solo 300 SL ‘Ali di gabbiano’, ma anche una 190 SL. In base a queste informazioni, confermate dai documenti in possesso del Museo Mille Miglia di Brescia, Mercedes-Benz Classic ha chiesto agli organizzatori dell’attuale Mille Miglia di aggiungere la 190 SL alla lista delle autovetture autorizzate a partecipare alla manifestazione.

“Siamo lieti di avere un’altra Mercedes-Benz alla Mille Miglia. Ciò significa che un numero ancora maggiore di appassionati del marchio avranno occasione di partecipare all’evento”, ha dichiarato Michael Bock, Responsabile di Mercedes-Benz Classic e del Customer Centre. “Negli ultimi anni la 190 SL ha visto aumentare fortemente le sue quotazioni come vettura da collezione, ed è diventata ricercata tanto quanto altre vetture della storia di Mercedes-Benz”.

Via | Daimler.com

  • shares
  • Mail