Titolo mondiale rally 2016: a Monte Carlo i rombi tra il lusso

Il Rally di Monte Carlo è una delle gare classiche del motorsport mondiale. Impossibile non subirne il fascino magnetico.

Oggi prende le mosse uno degli appuntamenti classici dell'automobilismo mondiale: il Rally di Monte Carlo. Sulle strade del Principato di Monaco andrà in scena la prova più famosa del cammino che porterà all'assegnazione del titolo mondiale rally 2016.

A fare da cornice alla partenza, la mitica piazza del Casino, dove sempre si trovano parcheggiate auto sportive da sogno, destinate a una ristretta cerchia di fortunati, all'ombra di edifici glamour e ricchi di storia, fra vip e altre personalità, provenienti da ogni angolo del mondo.

La gara, insieme al Gran Premio di Formula 1, sigilla il rapporto del salotto dei Grimaldi con l'universo dorato del motorsport. Per trovarne le origini bisogna risalire al 1911. Oggi la sfida coinvolge modelli dall'aspetto popolare, ma dalla dotazione tecnologica di altissimo livello, che fa schizzare il costo di costruzione.

Fra tanti marchi, anche Hyundai, cui è dedicata la piccola gallery odierna. La casa coreana è alla sua terza partecipazione consecutiva, con tre i20 WRC gestite dal suo reparto Motorsport.

In particolare, due sono le nuovissime i20 WRC di Nuova Generazione (5 porte), con oltre 8mila km di test alle spalle, affidate a Thierry Neuville (#3) e Dani Sordo (#4). In quest’occasione Hayden Paddon (#10) parteciperà alla guida della i20 WRC 3 porte utilizzata nelle ultime gare del 2015.
 
Forti le aspettative per il team, che già nel prologo di ieri pomeriggio intorno a Gap ha recitato un ruolo da protagonista con Dani Sordo terzo assoluto, Neuville quarto e Paddon decimo. Ma la gara, la prima dei 14 appuntamenti 2016 (dove è entrato anche il Rally di Cina) entra nel vivo a partire da oggi, dove spicca la famosa prova speciale (PS) di Barleys-Seyne da percorrere quest’anno al contrario rispetto al solito. Gli organizzatori hanno poi previsto una nuova PS ogni giorno, sì da aumentare le difficoltà per i piloti, per un totale di 337 km su 16 PS.

Foto | Hyundai Italia PR
 

  • shares
  • Mail