L’hotel Cristallo di Cortina d'Ampezzo ospita un viaggio nell’oriente cosmopolita

L’hotel Cristallo ospita un viaggio nell’oriente cosmopolita, tra eleganza made in Italy e perfezione orientale.

cristal.jpg

Il Cristallo Hotel Spa & Golf di Cortina d’Ampezzo ospita, in occasione dell’undicesima edizione di Cortinametraggio (14-20 marzo), importante festival che celebra il mondo dei corti, "The Shining Elements in Hong Kong", un progetto ideato e prodotto da Circle Luxury Magazine.
 
Giovedì 17 marzo, alle ore 17.30, i riflettori saranno puntati sull’unico 5 stelle lusso delle Dolimiti, dove andrà in scena il finissage della mostra fotografica che “racconta” la Hong Kong contemporanea, terra delle opportunità e meta per le aziende più rappresentative delle eccellenze del Made in Italy e del lifestyle.
 
Dress code “elegant chic”, in linea con lo stile ricercato dell’hotel, per un evento che celebra per immagini un modello di sviluppo che ha integrato valori etici e sociali alla base del protocollo Carbon Free, la ricerca tecnologica e lo sviluppo urbanistico. Un mondo “shining”, scintillante come i grattacieli in vetro e acciaio che incorniciano una metropoli in continuo divenire. 
 
"The Shining Elements in Hong Kong" è stata presentata a Milano in occasione di Expo 2015, e dopo avere fatto tappa a Oriente, ad Hong Kong,  e Seul è giunta nella capitale alpina del glamour internazionale.
 
Il Cristallo, sede di importanti eventi e meeting, è la location perfetta per un’esposizione che celebra un mondo iperconnesso e mobile, capace di coniugare ricerca estetica, tecnologia e sostenibilità ambientale. Gli scatti del fotografo Fabrizio Scarpa, in arte Jay Schoen, e il cortometraggio del regista Daniele Scarpa catturano la sintesi tra la cultura occidentale del bello, veicolata dalle aziende del Made in Italy, e l’equilibrio della perfezione formale che caratterizza lo stile orientale, in un’ottica “fusion” e cosmopolita. Protagonisti delle immagini, un uomo e una donna sofisticati ed eleganti, elemento umano che si confronta con una città dai mille volti, specchiandosi nella sua multiforme vitalità.

Crocevia del business internazionale, Hong Kong ha elaborato un modello di lusso che “parla italiano”, grazie agli importanti marchi che intrattengono relazioni commerciali con la metropoli asiatica: Lamborghini, Salvatore Ferragamo e Cantiere Vsy - Viareggio Superyacht, Cathay Pacific Airways e il gruppo Mandarin Oriental, con il patrocinio di HKTDC,  tutti partner della mostra.

Al Finissage del 17 marzo parteciperà anche il Direttore Italia Hong Kong Trade Development Council (HKTDC), Gianluca Mirante, ambasciatore della manifestazione cinematografica Hong Kong International Film&TV Market (FILMART), concomitante al festival Cortinametraggio organizzato da Maddalena Mayneri.

Via | Press Office

  • shares
  • Mail