Imprenditore italiano soffia il San Domenico di Taormina allo sceicco del Qatar

La Perla dello Ionio è una località di sublime splendore, che incanta sin dal primo momento. Ovvio che le strutture ricettive siano di adeguato lignaggio. Forte l'interesse mondiale.

Sorpresa: il San Domenico di Taormina finisce nelle mani dell'immobiliarista Giuseppe Statuto, proprietario fra gli altri del Danieli di Venezia e dei Four Season, Mandarin e hotel Duomo a Milano. L'uomo d'affari italiano ha fatto un'offerta più alta di quella dello sceicco Hamad bin Jassim Al-Thani.

Via | Lasicilia.it

Lo sceicco del Qatar punta sul San Domenico di Taormina

(16 marzo 2016) Il San Domenico di Taormina è uno degli hotel di lusso più celebri di Sicilia. Ora dovrebbe finire nelle mani di Hamad bib Jassim Al-Thani, sceicco del Qatar. Il ricco uomo d'affari, attraverso una sua società di investimento, ha fatto un'offerta di 52.5 milioni di euro, cifra poco più bassa di quella vincolante, ma con uno scarto così marginale da far ipotizzare il passaggio di proprietà, che comunque andrà ufficializzato.

Taormina, arroccata sul mare, ha entusiasmato gli animi di grandi poeti e personaggi illustri. Il San Domenico, perla ricettiva nel centro storico della città, li ha accolti nel fascino dei suoi antichi ambienti. Ricavato da un convento del 1400, di cui conserva ancora le strutture originali, l’albergo è inserito in uno scenario di rara bellezza, che abbraccia l’antico teatro greco fino alla cima dell’Etna. L’esperienza di un soggiorno al San Domenico è un piacere irrinunciabile. Il caldo sole, i colori brillanti della Sicilia, l’effluvio dei fiori e l’allegro cinguettio della natura circostante, accompagnano il desiderio di affacciarsi alla finestra della propria camera, per godere di una felice immersione nel cuore delle atmosfere più magiche.

E’ una dolcissima esperienza lasciarsi andare ad antichi pensieri, tasselli di storia e segrete memorie che quest’antico convento gelosamente conserva. Momenti unici per vivere un’emozione rara, una suggestione vera, difficile da descrivere. Nulla di più esclusivo di un soggiorno in suite al San Domenico: fascino degli ambienti, freschezza degli arredi, panorami sublimi, cui si aggiungono estremo comfort e dettagli di preziosità. Puro piacere del lusso, a cinque stelle. Sperimentare il calore della storia nell’ala dell’Antico Convento, o l’ampiezza e solarità delle più moderne suite dell’ala Grand Hotel è una scelta, sempre indovinata, che rispecchia il desiderio di ciascuno di vivere in modo personale, privilegiato l’emozione di un luogo memorabile.

Via | Press Office & Travelquotidiano,com

  • shares
  • Mail