Mixologist: alla sfida dei cocktail vince Marianna Di Leo

Giovane vincitrice per Mixologist, il talent dedicato al mondo dei bartender, prodotto da Campari e Discovery e condotto dai bartender di fama internazionale Leonardo Leuci e Flavio Angiolillo.

mix-11.jpg

Grinta, freschezza e determinazione, questi gli ingredienti che hanno decretato la vittoria di Marianna Di Leo, 29enne salernitana, per la seconda stagione di “Mixologist - La sfida dei cocktail”. 

Appartiene al team Flavio Angiolillo la giovane promessa che conquista il titolo di vincitrice assoluta del talent show nato dalla collaborazione tra Campari e Discovery con l’obiettivo di trovare un giovane aspirante barman con poca esperienza ma tanto talento e voglia di mettersi in gioco per dargli la possibilità di diventare una promessa del mondo della mixology. 

Marianna Di Leo ha sbaragliato la concorrenza e convinto il giudice d’eccezione Simone Caporale grazie a un originale cocktail di sua invenzione, Hope, preparato con oleo saccarum di bergamotto, chinotto, timo fresco, gin e Campari.  La giovane barlady ha dimostrato una grande abilità nell’arte della mixology creando un drink dal gusto unico e perfettamente in linea con l’era del proibizionismo degli anni venti, tema della serata al quale i finalisti si sono ispirati. 

Marianna Di Leo scopre la sua passione da bambina nel bar di famiglia. In seguito, nonostante un percorso di studi totalmente differente, trova il coraggio di perseguire il suo sogno cercando di imparare e crescere sempre di più. Non poteva esserci quindi migliore opportunità di “Mixologist - La sfida dei cocktail” per raggiungere questo obiettivo, avendo la possibilità di confrontarsi con due coach d’eccezione: Leonardo Leuci e Flavio Angiolillo, bartender di fama internazionale. 

Ora Marianna vede aprirsi davanti a se le porte per una nuova esperienza lavorativa a Milano con tanti professionisti che potranno dare un contributo importante nel percorso formativo e di crescita di questo giovane talento. 

Il premio finale per la vincitrice è un master personalizzato di sei mesi presso la Campari Academy, scuola di formazione del bartending e centro di riferimento per la cultura del bere bene, e un tour come Guest Bartender al fianco dei migliori professionisti del settore. 

Via | Press Office

  • shares
  • Mail