Yacht di lusso Mangusta Oceano 42: varato il primo dislocante tre ponti Overmarine

La nautica italiana è una stella polare, un punto di riferimento su scala planetaria.

mangusta-42.jpg

Il primo esemplare dello yacht di lusso Mangusta Oceano 42 è stato varato negli scorsi giorni presso la sede del nuovo cantiere di Pisa. La cerimonia ha coinvolto tanti ospiti, insieme all'armatore e alla sua famiglia.

Questo gioiello nautico di 42 metri porta la firma di Alberto Mancini, cui va il merito dei lineamenti belli ed eleganti, con un mix di linee tese ed affilate unite a sezioni più morbide.

A bordo spicca un attento studio della luce ed un concept nuovo che prevede due zone innovative: sul ponte a prua l’area esterna è stata ideata con due zone distinte di prendisole che si immergono in una piscina con cascata ad effetto infinity.

Uno skylight vetrato sul fondo della piscina porta luce e semitrasparenza al bagno della suite armatoriale nel ponte sottostante.

A poppa invece, il portellone ha tagli vetrati trasversali che permettono di intravedere una vera e propria beach area arredata. Una volta aperto, si estende sul mare creando una piattaforma dove le superfici vetrate si trasformano in fonte di luce naturale che lascia filtrare l'illuminazione notturna dei fari subacquei poppieri.

Gli interni sono progettati per accogliere nella massima privacy e libertà di movimento fino a dodici ospiti e sette uomini di equipaggio. Qui tutto dialoga con l’esterno: nel salone ci sono enormi vetrate da cui entra la luce naturale e nelle altre aree trasparenze vetrate danno luce agli ambienti aumentando la percezione degli spazi.

Via | Press Office

  • shares
  • Mail