Vele d'Epoca di Imperia, Panerai Classic Yachts Challenge

A trent’anni dal primo raduno del 1986, Imperia si prepara ad accogliere una tra le più importanti flotte di barche d’epoca del mondo.

Dal 7 all’11 settembre si svolgerà Vele d’Epoca di Imperia, terza tappa nel Mediterraneo del Panerai Classic Yachts Challenge, il circuito internazionale di regate riservato alle imbarcazioni a vela d’epoca e classiche, sponsorizzato dalla maison di alta orologeria sportiva Officine Panerai.

Sono attesi oltre 100.000 visitatori che assisteranno allo straordinario spettacolo offerto dal più importante raduno italiano di questo genere. Le protagoniste saranno circa settanta imbarcazioni di lunghezza compresa tra 7 e 50 metri, costruite tra la fine dell’Ottocento e gli anni Duemila.

Gli scafi, suddivisi nei raggruppamenti Big Boats, Epoca, Classici e Spirit of Tradition, si ormeggeranno presso la banchina Calata Anselmi di Porto Maurizio. Le regate previste sono quattro, una al giorno, e si svolgeranno tra giovedì e domenica. Prima dell’ultima competizione in mare, le imbarcazioni sfileranno in parata all’interno del porto di Imperia Oneglia, mentre domenica pomeriggio si terrà la cerimonia di premiazione.

Tra le barche più grandi e spettacolari presenti a Imperia ci saranno i due cutter aurici Moonbeam of Fife del 1903 e Moonbeam IV del 1914, Sincerity del 1928 è una delle più antiche imbarcazioni costruite dal cantiere Baglietto di Varazze, mentre Chinook e Rowdy rinnoveranno la celebrazione dei loro 100 anni dal varo, avvenuto negli USA nel 1916. E proprio dagli USA, a testimonianza di come le 3 manifestazioni di vele d’epoca del Mediterraneo richiamino numerose barche da oltreoceano, giungono scafi come Manitou del 1937, sul quale navigava il presidente J. F. Kennedy, il P-Class Olympian del 1913, già vincitrice di categoria a Imperia nel 2014, il Q-Class Jour de Fête del 1930, lo sloop bermudiamo Andale del 1951 e Spartan del 1913.

Ovviamente non mancherà Eilean, il ketch bermudiano del 1936 restaurato da Officine Panerai, oggi impiegato ambasciatore del marchio di alta orologeria sportiva in occasione dei raduni. Il 2016 è un anno speciale, considerato che sono trascorsi 80 anni da quando lo scafo è stato costruito presso i famosi cantieri scozzesi Fife.

A Imperia si ritroveranno alcune imbarcazioni protagoniste nel 1986 della prima edizione del raduno, come la goletta aurica Mariette del 1915, che lo scorso anno ha preso parte alla Transatlantic Race dagli USA all’Inghilterra, il ketch Alzavola del 1924, lo yawl Caroly del 1948 della Marina Militare e il cutter aurico Vistona del 1937. Nomi quasi simili - ma storie completamente diverse - per Kelpie del 1903 e Kelpie of Falmouth del 1928.

Via | Press Office

  • shares
  • Mail