Hôtel Splendide Royal Paris: un nuovo gioiello nel cuore di Parigi

Roberto Naldi Collection porta a Parigi una nuova dimensione del bien vivre con l’apertura di un palazzo cinque stelle lusso con 12 suite.

Hôtel Splendide Royal Paris - Collegamento tra il Faubourg Saint Honoré e l’Avenue Gabriel, nell’8° arrondissement, la rue du Cirque nel XIX secolo e all’inizio del XX era uno degli indirizzi eleganti e discreti più amati dalla grande borghesia, che vi costruì una schiera perfettamente allineata di hôtels particuliers. E proprio uno di questi edifici del 1897, al civico 18, è stato acquistato da Roberto Naldi, hôtelier e proprietario della prestigiosa Roberto Naldi Collection. In pietra da taglio, con incrostazioni discrete in marmo di Carrara emerse in fase di restauro, l’edificio apparteneva allo stilista Pierre Cardin, grande amante di questo quartiere, e rinasce ora nel rispetto delle sue linee e dell’architettura originale assumendo i tratti di un palazzetto, con il nome di "Hôtel Splendide Royal Paris".

L’ambizione è quella di offrire agli ospiti del nuovo gioiello a 5 stelle un luogo di riposo intimo e personalizzato. Nessuna reception ma accoglienza su misura da parte del padrone di casa e del suo staff che accompagnerà gli ospiti fino alla loro suite e gli presenterà la governante personale e un maggiordomo, a disposizione per rispondere a qualsiasi richiesta o desiderio, assistendoli e consigliandoli, e con i quali potranno instaurare un rapporto diretto, chiamandoli per nome come se li accompagnassero da sempre.

Lo Splendide Royal Paris è innanzitutto un hotel di un imprenditore e non di una catena, che non applica protocolli standard ma tiene conto dell’identità e della personalità di ciascun ospite oltre che delle caratteristiche del loro paese d’origine e dell’ambiente in cui vivono.

Dodici spaziose suite sono le uniche stanze di questo 5 stelle, il più piccolo di Parigi. A tutte si accede tramite una sontuosa scalinata in marmo o un ascensore dalle pareti capitonné. Luminose, silenziose grazie a un isolamento appositamente studiato, dotate di un impianto domotico all’avanguardia, le stanze assicurano la massima serenità, a pochi passi dall’elegante rue du Faubourg Saint Honoré bordata di bei negozi, dal palazzo dell’Eliseo, dalle sale spettacoli e dai musei del Grand et Petit Palais.

La decorazione classica unisce lo chic parigino e la raffinatezza italiana, senza ostentazione, senza un lusso gridato. L’atmosfera è quella di una maison de maître. Colori tenui, beige, verde mandorla, blu chiaro, tappezzeria floreale, mettono in risalto i mobili classici realizzati su misura da artigiani italiani. I grandi specchi smussati apportano profondità e armonia. Non ultimo, i letti Simmons Beatuyrest vestiti di biancheria in raso di cotone dei Vosgi promettono il riposo migliore e sogni beati.

Sui comodini, l’Acqua Filette, acqua minerale italiana purissima, imbottigliata alla fonte di Guarcio negli Appennini laziali, liscia o gasata, per idratare in leggerezza... mentre le cantine di vini personalizzate, ideate per fondersi con l’arredamento, conservano alla temperatura ideale delle ottime etichette italiane e francesi,piacevoli da assaporare nell’atmosfera rilassante della propria suite. Proprio come la selezione del room-service disponibile 24 h su 24. Connessione a banda larga e televisioni con schermo gigante permettono di restare sempre collegati al mondo esterno e di comunicare.

Le splendide sale da bagno in marmo chiaro, con riscaldamento a pavimento, docce extralarge, specchi anti-appannamento, accappatoi e asciugamani creati in esclusiva per lo Splendide Royal Paris, assicurano un comfort a 360°. I prodotti per la toilette del profumiere fiorentino Lorenzo Villoresi, realizzati secondo metodi tradizionali, diffondono note dagli aromi delicati evocanti la Toscana aristocratica delle rive dell’Arno e le spezie della via della seta.

Tutto è ideato, organizzato, immaginato affinché ogni soggiorno, di lavoro o di piacere, si svolga alla perfezione.

Via | Press Office

  • shares
  • Mail