Baselworld 2017: To Jack, il film con la regia di Patrick Dempsey per celebrare TAG Heuer

E' stato presentato a BaselWorld 2017, il film "To Jack" con protagonista Patrick Dempsey, attore, pilota di auto da corsa e ambasciatore TAG Heuer. Scopri il film e guarda tutte le immagini su Fashionblog

E' stato presentato a BaselWorld 2017, il film "To Jack" con protagonista Patrick Dempsey, attore, pilota di auto da corsa e ambasciatore TAG Heuer. Con “To Jack”, Patrick ha creato una cosa rara, una "poesia visiva" per Jack Heuer. Oltre ad avere un ruolo in questo cortometraggio, Patrick è anche passato per la prima volta dietro la macchina da presa per dirigere un progetto cinematografico molto speciale.

Nel film, vediamo Patrick al volante di una MGA rossa, non dissimile dalla prima auto regalata a Jack Heuer dal padre per essere stato il primo della famiglia a laurearsi – un'auto che ha acceso la sua passione per le corse. Al polso di Patrick:: un Autavia in Edizione Speciale 55° Anniversario.

In “To Jack,” l'amore per la guida e il tempo, passato e presente, sono gli elementi chiave che danno vita alla magia della narrazione. Il Direttore della Fotografia di Patrick Dempsey non è altri che il due volte vincitore del premio Oscar e del festival di Cannes Janusz Kaminski, a cui si devono anche Lo scafandro e la farfalla, Schindler’s List e Salvate il soldato Ryan. La musica, opera del musicista jazz nominato ai Grammy, Christian Scott Atunde Adjuah, crea un'atmosfera di riflessione e trasmette un senso di eternità.

Patrick Dempsey ha dichiarato: “Ringrazio TAG Heuer per avermi dato carta bianca per un progetto che mi era molto caro. Quello che è iniziato come un abbozzo di idea, si è sviluppato da solo, naturalmente, come messaggio a Jack, che non avrebbe potuto assumere altra forma. Ho avuto il privilegio di lavorare con i migliori e siamo tutti molto orgogliosi del risultato.”

Jack Heuer: “Non riesco a dire quanto mi abbia commosso vedere questo film. Non solo perché avevo l'impressione di esserci io al volante, ma perché viaggia avanti e indietro nel tempo in modo così meraviglioso. E cattura in pieno quello che mi spinge e quello che spinge TAG Heuer. Inoltre sono sempre stato molto fiero dell'Autavia. Grazie Patrick per questo splendido dono.”

  • shares
  • Mail