Buccellati gioielli novità 2017: la meravigliosa Tiara Carlotta e il bracciale Oasi

Buccellati ha presentato a Parigi presso la boutique di rue de la Paix 1 la meravigliosa Tiara Carlotta realizzata con 357 diamanti tondi e un diamante a goccia taglio brillante da 4,22 ct. Scopri tutto su Deluxeblog

Buccellati ha presentato a Parigi presso la boutique di rue de la Paix 1 la meravigliosa Tiara Carlotta e il bracciale cuff “Oasi”. Nel più tipico stile Buccellati, le collezioni vengono create con un numero limitato di pezzi e si arricchiscono nel tempo con l’arrivo di nuove creazioni. E’ il caso appunto del bracciale cuff “Oasi” che si aggiunge alla meravigliosa collezione dei “Bracciali da Sogno”, inaugurata con design unici e speciali qualche anno fa. L’acquamarina è un respiro di azzurro che si staglia sulla superficie setosa in oro bianco con la leggerezza che il traforo in oro giallo e diamanti le conferisce. E’ una sorpresa che abbaglia e affascina.

Il bracciale è composto da una lastra scalare bombata in oro bianco, incisa con la tecnica del “rigato”. Al centro, è riportato un rosone in oro giallo con incassate rose di diamanti e lateralmente inciso a “rigato” e intervallato da castoni in oro bianco modellati a foglia e incassati brillanti. La griffe ovale che ospita l’acquamarina facettata è in oro bianco. Sulla superficie del bracciale, inoltre, piccoli rosoni in oro giallo con rose di diamante. Palline lucide in oro bianco sui rosoni e in oro giallo sulla superficie del bracciale. Altezza della fascia cm. 5,00. Il bracciale è composto da 132 diamanti taglio rosa ct. 1,35, 24 diamanti tondi taglio brillante ct. 1,60 ed 1 aquamarina facettata ct. 16,72.

La tiara “Carlotta” ci riporta ai fasti dei matrimoni regali e propone un’eleganza intramontabile e principesca. Il fine pizzo creato da elementi a losanghe e triangolari, così leggero e impalpabile in oro bianco e diamanti, è in realtà una vera e propria opera di ingegneria. La tiara è infatti composta da cinque pezzi che, a seconda del loro uso, consentono di indossarla con o senza pendente centrale, e addirittura di trasformarla in una collana. Grazie a un meccanismo raffinato e invisibile, il cerchio rigido interno si stacca e dona flessibilità all’oggetto, vengono aggiunte delle sezioni nella parte posteriore, e così la tiara diventa collier.

La tiara è composta da motivi a rombi con incassati 4 brillanti che si intervallano a sagome in oro bianco e brillanti. Il bordo è decorato con foglie che si rincorrono e palline lucide in oro bianco. L’intelaiatura è interamente incisa a “rigato”. Nella parte centrale, il pendente applicabile è formato da sagome in oro bianco e brillanti, da quattro castoni con diamanti e da un pendente a goccia incassato diamante. La tiara è composta da 1 diamante a goccia taglio brillante ct. 4,22 e 357 diamanti tondi taglio brillante ct. 15,93.

  • shares
  • Mail