Mandarin Oriental Hyde Park Londra: svelato il nuovo interior design delle camere e delle suite

Il Mandarin Oriental Hyde Park di Londra ha intrapreso un importante restauro multimilionario, destinato a consolidare la posizione dell'hotel come uno dei migliori al mondo. Scopri le nuove suite su Deluxeblog

Il Mandarin Oriental Hyde Park, Londra ha intrapreso un importante restauro multimilionario, destinato a consolidare la posizione dell'hotel come uno dei migliori al mondo. L'hotel rimane aperto per tutta la ristrutturazione che sarà completata nella primavera del 2018. La designer internazionale Joyce Wang è stata incaricata di supervisionare la progettazione generale, prendendo ispirazione dall'eredità regale dell'hotel e dalla posizione tranquilla del parco, come anche dal glamour dell'Età dell'Oro dell’inizio del ventesimo secolo.

Un nuovo e teatrale ingresso della lobby unisce lo splendore contemporaneo ad un fresco gioco di lusso tradizionale. Tutte le 181 camere e suite sono più lussuose e confortevoli che mai e includono dettagli ispirati al patrimonio edoardiano dell'edificio e alla bellezza naturale di Hyde Park. I dettagli ispirati all’Art Deco comprendono opere d'arte curate e mobili personalizzati che creano un ambiente accogliente e invitante. Inoltre, sono stati realizzati due lussuosi attici completamente nuovi, con terrazze private e ampie viste sul parco. Lo stimato progettista di New York, Adam D. Tihany, è stato incaricato di supervisionare ed ispirare il rinnovamento di The Spa at Mandarin Oriental, nonché la ristrutturazione dei ristoranti e del
bar dell'hotel.

Ogni camera è caratterizzata da uno stile contemporaneo, ognuna diversa dall’altra, con caratteristiche nicchie, pareti pannellate grigio caldo e opere d’arte fatte di specchi dorati. Le decorazioni ispirate all’Art Deco e gli ornamenti di fauna selvatica sono presenti in tutto lo spazio e ricordano la natura del parco vicino. Le camere si affacciano sull’esclusivo Knightsbridge o sul cortile interno con vista su un verde living wall. Letti con testiera in pelle imbottita, grandi scrivanie rivestite in pelle e tappeti ispirati al parco di fianco all’hotel sono parte del nuovo arredamento. Tutte le camere dispongono di un ampio guardaroba e includono lettore musicale Bowers & Wilkins con connessione Bluetooth, macchina per il caffè Nespresso, set per la preparazione del tè e un pillow menu. I bagni sono in pregiato marmo Volakas con una cabina doccia o doccia ad incasso. I prodotti da bagno sono di Miller Harris e i prodotti per i capelli sono di Jo Hansford. Tutte le camere si affacciano su Knightsbridge o sul tranquillo cortile.

Le suite dispongono di un proprio layout individuale e di un elegante corridoio d’ingresso, con uno scenario vivace che affaccia su Knightsbridge o sul cortile interno con vista su un verde living wall. Tutte le suite dispongono di una spaziosa e confortevole camera da letto, di un armadio a muro separato e di una zona soggiorno arredata con un divano rivestito in velluto, eleganti poltrone da lettura e uno scrittoio in pelle. Prendendo ispirazione dal vicino parco, l’elemento caratterizzante del soggiorno è uno straordinario lampadario su misura in crackle glass a forma di ghianda. La carta da parati realizzata appositamente da Fromenthal, le applique in crine di cavallo le fantasie in vernice lucida che fanno riferimento ai percorsi di equitazione attraverso Hyde Park, sono tutti parte del nuovo design. Le dotazioni in camera includono lettore musicale con connessione Bluetooth Bowers & Wilkins, macchina per caffè Nespresso e set per la preparazione del tè, altoparlanti surround in tutta la suite e bagno. Gli ampi bagni in marmo dispongono di cabine docce con vasche da bagno separate e doppio lavandino. I prodotti Miller Harris e Jo Hansford sono presenti in tutti i bagni. Inoltre, le Knightsbridge Suites sono dotate di una curata biblioteca, ricca di libri raccolti da noti editori come Mayfair e Heywood Hill, dedicati agli ospiti che potranno goderli nelle suites.

credit image by Press Office Mandarin Oriental - photo by George Apostolidis

  • shares
  • Mail