La Lamborghini Miura di Dallara conquista il Salon Privé nel Regno Unito

Successo per l'esemplare dell'ingegnere emiliano in un concorso d'eleganza di grande spessore.

La Lamborghini Miura P400 di Gian Paolo Dallara, con telaio n. 3165, ha partecipato al Salon Privé Chubb Insurance Concours d’Élégance 2017, conquistando il primo posto nella categoria "Evolution of the supercar pin-ups". Il prestigioso riconoscimento è giunto un mese dopo la fine del suo restauro ad opera del Lamborghini Polo Storico, che ha impiegato 14 mesi e 3.000 ore di lavoro per riportare l'auto sportiva del "toro" al suo stato originario.

La Miura, con i suoi lineamenti forti e raffinati, ha saputo resistere alle mode e alle rughe del tempo. Il layout estremo, con motore disposto in posizione centrale, permise all'epoca del suo debutto un look davvero rivoluzionario, che consegnò alla strada una dream car da salone. Le linee della carrozzeria continuano ancora oggi a suscitare interesse, rappresentando un punto di riferimento di grande richiamo. Anche il sound del motore è speciale.

Gian Paolo Dallara, direttore tecnico della casa di Sant'Agata Bolognese dal 1963 al 1969, è stato uno dei padri di questo modello, insieme a Paolo Stanzani e al designer Marcello Gandini. L'acquisto dell'esemplare in suo possesso, di colore bianco, risale al 2016. La scelta è ricaduta su un esemplare in particolare, con carrozzeria n. 68 e motore n. 1400, presente nella sua città nativa, Parma. Ora il prestigioso riconoscimento, ottenuto al Blenheim Palace, in Gran Bretagna.

  • shares
  • Mail