Piaget Andy Warhol Museum: la mostra Time Keepers a Londra celebra la nuova partnership

Piaget annuncia una partnership con l'Andy Warhol Museum mirata alla conversazione dell'eredità del leggendario artista. Guarda il video e tutte le immagini su Deluxeblog

A trent’anni dalla morte del leggendario artista e fenomeno della cultura pop Andy Warhol, la mostra Time Keepers celebra una partnership mirata alla conservazione dell’eccezionale eredità artistica di Warhol per le generazioni future.

I tesori a marchio Piaget delle Capsule Del Tempo di Andy Warhol mai mostrati prima includono gli orologi collezionati dall’artista che sono stati inviati via aerea da Ginevra all’Andy Warhol Museum di Pittsburgh e quindi riuniti per una sola notte all’Annabel’s di Londra. Vi sono anche foto fornite da Yves Piaget delle serate insieme a Warhol ancora nelle loro buste originali e foto patinate vintage di orologi Piaget di quegli anni. Gli orologi sono tanto iconici quanto chi li indossava e tra questi possiamo trovare un segnatempo à secret nascosto in un lingotto d’oro, un orologio dotato con un grande movimento Beta 21 e un orologio con bracciale in oro con un prezioso quadrante in onice.

Questo sfavillante display di preziosi orologi, fotografie e curiosità oggetto di scambi tra Warhol e Piaget della mostra Time Keepers ha fatto da sfondo ad un confronto sulla vita di Warhol al quale hanno partecipato diversi ospiti e Yves G. Piaget stesso in occasione del quale sono state consolidate le relazioni che vedranno Piaget sostenere l’imminente mostra dell’artista iraniano Farhad Moshiri – creatore contemporaneo di arte pop – all’Andy Warhol Museum.

Yves G. Piaget e Andy Warhol si incontrarono per la prima volta a New York nel 1979. L’artista avrebbe poi invitato Yves G Piaget ad apparire in Interview, la rivoluzionaria rivista lanciata da Warhol un decennio prima che conteneva delle conversazioni con alcune delle persone più influenti del mondo della moda, del cinema e della letteratura. Warhol stesso avrebbe potuto figurare nelle pagine della rivista in quanto a quel tempo era già famoso per le sue imprese artistiche ed anche per un amore verso il lusso che aveva reso i segnatempo Piaget particolarmente attraenti ai suoi occhi.

Chabi Nouri, AD di Piaget, ha commentato così la serata: “È un momento emozionante per Piaget. È importante condividere la storia tra la Maison e Warhol non solo per poterla preservare ma anche perché è altrettanto importante riuscire a creare delle nuove memorie. Vogliamo che la creatività sia sempre al centro di tutto ciò che facciamo.”

Le Capsule Del Tempo di Warhol sono costituite da oltre 600 scatole colme di foto, lettere e oggetti di interesse culturale come una torta di compleanno di plastica gonfiabile firmata da Yoko Ono, un invito al party organizzato per Thriller di Michael Jackson e i disegni originali di alcune delle opere pop più innovative dell’artista. Anche gli artefatti a tema Piaget sono affascinanti. C’è per esempio una scatola, ora vuota, di intricati cioccolatini dalla forma di orologi-moneta che erano stati spediti a Warhol come regalo di Natale e straordinari biglietti di invito.

Conservate presso l’Andy Warhol Museum di Pittsburgh, le Capsule Del Tempo sono il modo scelto da Warhol per fermare il tempo stesso. Secondo Jose Carlos Diaz, Curatore Capo dell’Andy Warhol Museum, questo rende la partnership con Piaget particolarmente ricca di significato: “Per ambedue il tempo è molto importante, nel caso di Piaget per la sua ricca tradizione nella produzione di eccezionali segnatempo e nel caso di Warhol perché mi piace pensare a lui come una figura eterna. Credo che la gente apprezzerà questi oggetti Piaget perché probabilmente non sarà possibile vederli ancora negli anni a venire: per molte persone questa è un’opportunità unica e se vorranno vederle ancora dovranno venire all’Andy Warhol Museum di Pittsburgh!”

  • shares
  • Mail