Taomoda 2019: programma, informazioni e ospiti a Taormina

Taomoda 2019, ecco il programma e i vip presenti all'imperdibile evento in Sicilia che coniuga in modo mirabile fashion e cultura.

Si è chiusa con successo Taomoda 2019, andata in scena a Taormina dal 13 al 20 luglio, con un nutrito programma e vari ospiti di rilievo. La perla dello Ionio, meta privilegiata degli amanti del bello, ha accolto la nota kermesse, che miscela stile e cultura, con la grazia della nobiltà.

Il merito è stato di Agata Patrizia Saccone e dei suoi collaboratori, capaci di dosare perfettamente gli ingredienti, per animare una trama di notevole pregio, dove l'eleganza ha dettato il ritmo, in un'agenda felicemente calibrata.

Come ogni anno, fashion, design, turismo, cultura e sana nutrizione si sono fusi insieme in Taomoda, con le giuste alchimie espressive. In calendario tanti appuntamenti a Taormina, che hanno accompagnato dalla presentazione dell'evento al Palazzo Calanna-La Baronessa fino alla serata finale con Gala al Teatro Antico, per la consegna dei prestigiosi e ambiti Tao Awards, assegnati a personaggi del mondo della moda, del design, della televisione, della cultura, dello spettacolo, della scienza, della musica.

Taomoda 2019: Contemporary Fashion

Lifestyle basato sull'essenziale, pratico, comodo, ma allo stesso tempo elegante per donne che non mendicano attenzione. Il Contemporary Fashion di Taomoda 2019 è caratterizzato dalla positività, dal volersi distinguere, da una femminilità che non ha bisogno di essere ostentata. In mostra a Taormina a Palazzo Ciampoli, dimora quattrocentesca e museo location dell'exhibition "Contemporary Art Fashion Design", i capi simbolo di cinque brand carichi di identità.

Abiti studiati nei minimi dettagli quelli ideati da Lisa Tigano, designer talentuosa creatrice del marchio Ellementi. Come tutte le sue collezioni, anche la nuova SS2020 "Flash Collection" è espressione di una storia personale: "Mi stavo occupando delle faticose pulizie di primavera, quando ho trovato in un cellophane a rettangoli stampati che conteneva il gilet bianco di mio nonno, di almeno quarant'anni fa –racconta Lisa Tigano-. Ricordo che lo indossava sempre in primavera durante le sue pedalate, con la inseparabile bicicletta ramata, verso casa mia per venire a trovarmi e per giocare con me. Da questo preciso e dolce ricordo è nata la mia Flash, composta da una cartella colori delineata dall'unione e contrapposizione di bianco e beige"”.

Gli abiti di Lisa sono uno sguardo nostalgico al passato, ma arricchito da elementi moderni, ricercati e innovativi. La praticità e la versatilità sono per lei essenziali: grazie a nastri, cinture, spalli e fiocchi, i capi sono modificabili e adattabili alle necessità della donna moderna di qualunque taglia, che vuole naturalezza (i materiali sono naturali al 100% ed integrati a tessuti con una bassa percentuale sintetica) e comodità senza però rinunciare alla classe, all’originalità e all’espressione della propria forte personalità. Gli orli in organza e gli accessori in rame danno quel tocco in più che completa e complimenta questa collezione, rendendola unica nel suo genere.

Colori briosi e accesi, invece, quelli di Pescepazzo, marchio creato dalla ventiseienne taorminese Laura Mendolia, laureata in giurisprudenza a Roma ma da sempre appassionata di tessuti, abiti e accessori. Laura si rifà alla coffa siciliana (tradizionale borsa in paglia realizzata a mano) ma la reinterpreta in chiave moderna e glamour. La paglia viene quindi sostituita dal velluto, dallo shantung di seta, dalle piume di marabù e dal corallo, rendendo queste borse un accessorio allegro, brioso e versatile: pensato, infatti, non solo per la spiaggia, ma soprattutto per le passeggiate in città, per le occasioni eleganti come cocktails e cene in cui non si vuole però rinunciare all’autoironia e alla qualità del Made in Italy. I colori sono quelli della terra d’origine dell’artista: rosso fuoco, come la lava che si sprigiona dal vulcano; nero, come la notte siciliana; blu intenso e vibrante, come il mare; porpora, come la bouganville che si arrampica sui muri millenari; giallo, come i campi brulli d’estate; bianco, come la neve dell’Etna d’inverno. Il messaggio che esprimono, chiaro e forte, è l’amore per la vita e per la propria casa, e quella gioia di vivere che riempie il cuore.

Anche Salvatore Cusimano si ispira alla sua terra per le sue creazioni. Palermitano di origine, si accorge presto di avere una sensibilità profonda e sottile che lo porta a perdersi in un universo di idee e fantasie, che fa di tutto per rendere reali e concrete. Trasferitosi a Roma, conosce artisti ed aristocratici, ed il suo spirito ribelle e creativo trova finalmente nutrimento; è l’incontro con uno stilista siciliano, anni più tardi, a segnare il suo ritorno in Sicilia, questa volta a Taormina. Dal 2006 dirige lì la boutique Le Gatte, ed inizia a realizzare ed esporre abiti di carta interamente a mano, riscuotendo ammirazione e apprezzamento da personalità della stampa, dell’arte e della moda. Le sue creazioni, delicate nei materiali ma forti e sicure di sé nello stile, coniugano perfettamente positività e introspezione, passionalità e spiritualità, indomabilità e bisogno di affetto e contatto con l’anima di chi le osserva. La teatralità che le contraddistingue è metafora e perfetta espressione del loro autore, che sogna di recitare in una compagnia ed indossare così, liberamente e fino in fondo, ruoli diversi in un mondo irreale e fantastico.

Alla donna che sa chi è e non si ferma davanti agli ostacoli, non possono mancare calzature degne della sua sicurezza e determinazione. Il marchio toscano Belle Vie si rivolge quindi a donne che si piacciono e amano piacere, che si mostrano in tutta la loro bellezza e ricchezza ma che non rinunciano alla praticità: i comodi modelli sportivi sono sempre arricchiti da dettagli della lavorazione, da materiali e colori particolari, e da accessori unici. I nomi, inoltre, riprendono quelli delle vie scelte per i servizi fotografici in giro per l’Italia.

Un riconoscimento, nell’ambito dei Tao Award, infine per il brand Ara Lumiere nato come iniziativa sociale per sostenere le giovani indiane sopravvissute agli attacchi con l’acido. L’ONG Hotur Foundation, sotto la guida di Kulsum Shadab Wahab, aiuta e sostiene queste donne sfregiate nel corpo e nell’animo, dando loro la possibilità di rinascere, di riscoprire la bellezza e di farne parte, di portare alla luce (“Lumiere”, appunto) la loro natura libera ed elegante, oltre le cicatrici, oltre il trauma, e oltre le gabbie imposte da altri. Vengono così creati copricapi ornati e particolarissimi, arricchiti da piume d’uccelli dai colori esotici e sgargianti che ricordano foreste vergini e paradisi lontani, da conchiglie dalle geometrie perfette che richiamano mari incontaminati, da drappeggi sontuosi e sinuosi, e da decorazioni in oro, che nella visione di Kulsum simboleggiano “la brillantezza di queste donne che non sarà mai portata via”. Ogni pezzo racconta la storia di queste sopravvissute coraggiose e resilienti, e celebra il loro ottimismo, la loro positività, e lo splendore della loro rinascita.

Taomoda Awards 2019 e programma

(Aggiornamento del 15 luglio 2019) "Design Evolution": un titolo scelto dalla Fondazione dell'Ordine Architetti PPC di Catania per l'annuale seminario organizzato e da sei edizioni in calendario nell'ambito di Taomoda, la rassegna in programma a Taormina dal 13 al 20 luglio 2019.

Quest'anno il tradizionale appuntamento si terrà domani, martedì 16 luglio alle 16.00, a Palazzo Ciampoli, che questa settimana ospita l'exhibition "Contemporary Art Fashion Design", con un protagonista d'eccezione, architetto di fama internazionale, Francesco Librizzi, nato a Palermo, direttore artistico di FontanaArte.

"La carriera di Librizzi dimostra come in Sicilia nascono talenti di alto spessore, apprezzati dentro e fuori i confini nazionali – afferma la presidente della Fondazione etnea degli Architetti Veronica Leone– La nostra Isola vive da sempre un fermento creativo che contribuisce, in modo incisivo, a rendere unico il design italiano nel mondo. Vogliamo dimostrarlo al grande pubblico, anche lasciando un segno per il futuro. Quest'anno infatti abbiamo dedicato il concorso 'Tao Award Talent Design 2019' alla realizzazione del nuovo Premio e al suo design rinnovato, che verrà consegnato nelle prossime edizioni della kermesse taorminese. La Commissione giudicatrice, presieduta proprio da Francesco Librizzi, ha già selezionato i cinque finalisti, il cui vincitore sarà proclamato durante il Gala di Taomoda che si terrà al Teatro Antico il prossimo sabato".

Insieme alla presidente Leone, introdurranno l'incontro di domani: il presidente di Taomoda Agata Patrizia Saccone, il presidente della Consulta regionale degli Architetti e dell'Ordine di Catania Alessandro Amaro, il presidente dell'Ordine di Messina Pino Falzea. Seguiranno le relazioni di Andrea Branciforti, che guida la sezione siciliana dell'Adi (Associazione Disegno Industriale) e di Marika Aakesson, coordinatrice del corso di Product Design allo IED Roma. Modererà Vincenzo Castellana, docente di Abadir - Accademia Belle Arti Design e coordinatore scientifico Adi Sicilia.

"L'universo architettonico del design e gli aspetti operativi del disegno industriale non sono argomenti 'di nicchia' per la nostra categoria – conclude il presidente regionale degli Architetti Alessandro Amaro – Al contrario, sono una priorità da coltivare in ambito formativo, perché il design può e deve essere anche in Sicilia motore di imprenditorialità".

(Aggiornamento del 13 luglio 2019) I riflettori sulla Taomoda Week 2019 si accenderanno sabato 13 luglio con l'exhibition "Contemporary Art Fashion Design", allestita all'interno di Palazzo Ciampoli, a Taormina. La collettiva, che il pubblico potrà visitare fino al 21 luglio, ospiterà le installazioni di design a cura di Ordine e Fondazione Architetti di Catania e Coga Catania con la supervisione dei presidenti Alessandro Amaro e Veronica Leone; le installazioni Contemporary Fashion con le creazioni di Suprema, Ellementi, Pescepazzo, Belle Vie, Ara Lumiere, Salvatore Cusimano, allestimento curato dall'architetto Ivana Laura Sorge (già vincitrice del Tao Awards Talent Design 2015), e quelle dell'Istituto Marangoni Milano Talents 2019.

Una sezione sarà dedicata all'artista Arturo Delle Donne, con la mostra fotografica dal titolo "Il mare non ha paese" coniugata al brand Suprema. Qui moda e arte dialogano in un mondo vistosamente immaginario. Il mare protagonista della storia dell'uomo: da Ulisse alle più moderne migrazioni le onde segnano da sempre il destino di chi decide di affrontarle. Così Arturo delle Donne guarda al mare come spazio di un racconto senza limiti che inizia con Ulisse che scappa da Polifemo e finisce nello stesso mare al largo delle coste catanesi, trascorsi oltre 2000 anni, con l'attracco della Motonave della Marina Militare Diciotti carica di migranti, uomini che come Ulisse vagano tra alte e basse maree in attesa di un approdo sicuro.

Un'altra sala del palazzo medievale vede in mostra inoltre le opere pittoriche "Cenni di quotidiana vita straordinaria" di Francesco Palmieri.

Esclusivamente per Taomoda a Taormina, inoltre, l'installazione "You are never too small" realizzata per Xerjoff dall'artista cinese Chen Li, che attinge alla sua sperimentazione ultra ventennale con il segno mettendo in relazione natura e uomo. Lo spunto è l'appello di Greta Thunberg a un impegno universale per la salvaguardia del pianeta.

Nel pomeriggio dell'opening, sabato 13 luglio, dopo il taglio del nastro, conferenza moderata dalla giornalista Rai Paola Cacianti sui grandi artisti della moda, con Rita Airaghi (presidente della Fondazione Gianfranco Ferré) e Gianni Cinti che ricorderanno lo straordinario estro di Dior e Ferré attraverso il volume "Dior par Gianfranco Ferré"; quindi si parlerà di tradizione con il perugino Vittorio Lemmi, il quale, come in un viaggio nel tempo, ha ricreato per l'occasione nella galleria dell'Hotel Excelsior un percorso che narra i sette decenni della moda sartoriale.

Nei giorni seguenti spazio poi alla Masterclass, al design, alla sana nutrizione, al Caffè Letterario, organizzato in collaborazione con l'Associazione "Arte & Cultura" di Taormina, in programma giovedì 18 luglio all’Hotel Excelsior Palace con Catena Fiorello che dialogherà con Ludovica Casellati e Vera Slepoj.

Tao Award Excellence all'imprenditore Brunello Cucinelli

Nel giorno dell'opening della Taomoda Week con il vernissage della "Contemporary Art Fashion Design", allestita all'interno di Palazzo Ciampoli, a Taormina, il presidente della kermesse Agata Patrizia Saccone annuncia il Tao Award Excellence all'imprenditore Brunello Cucinelli, che riceverà il Premio, insieme con gli altri autorevoli personaggi quest'anno insigniti, durante il Gala di sabato 20 luglio al Teatro Antico che sarà presentato da Beppe Convertini e Cinzia Malvini.

Si apre così, con un'altra rivelazione, come già preannunciato dalla fondeur di Taomoda, il sipario su quello che è ormai il più rilevante evento di settore del Centro Sud Italia, in cui attorno alla moda si concentrano eventi di assoluto spessore artistico e culturale. Gli altri premiati della moda e del design al Taomoda Tao Awards erano stati annunciati in conferenza stampa, tra questi Paolo Gerani per Iceberg e Carla Sozzani fondatrice della galleria 10 Corso Como a Milano.

Tra gli ospiti della prima conferenza sui grandi protagonisti della moda, moderata dalla giornalista Rai Paola Cacianti, il presidente della Fondazione Gianfranco Ferré Rita Airaghi e il fashion designer Gianni Cinti, che insieme hanno raccontato l'excursus dello straordinario estro di Dior e Ferré attraverso il volume "Dior par Gianfranco Ferré".

L'exhibition si potrà visitare fino al 21 luglio: esclusivamente per Taomoda è possibile ammirare l'installazione "You are never too small" realizzata per Xerjoff dall'artista cinese Chen Li, che attinge alla sua sperimentazione ultra ventennale con il segno mettendo in relazione natura e uomo. Lo spunto è l'appello di Greta Thunberg a un impegno universale per la salvaguardia del pianeta.

Il quattrocentesco Palazzo Ciampoli ospiterà inoltre le installazioni di design a cura di Ordine e Fondazione Architetti di Catania e Coga Catania con la supervisione dei presidenti Alessandro Amaro e Veronica Leone; le installazioni Contemporary Fashion con le creazioni di Suprema, Ellementi, Pescepazzo, Belle Vie, Ara Lumiere, Salvatore Cusimano e quelle dell'Istituto Marangoni Milano Talents 2019, le cui allieve Claudia Scornavacca e Ludovica Leonforte hanno curato l'allestimento insieme con l'architetto Ivana Laura Sorge. Sono sette i talentuosi designer individuati, per Taormina, dall'Istituto Marangoni Milano per interpretare le nuove tendenze: Ottavia Molinari, Pietro Fadda, Tang Qiying, Francesca Vinelli, Maria Lucci, Sarah Dias Oliveira e Zhenni Kuang.

Una sezione della collettiva è poi dedicata all'artista Arturo Delle Donne, con la mostra fotografica dal titolo "Il mare non ha paese" coniugata al brand Suprema. Qui moda e arte dialogano in un mondo vistosamente immaginario. Il mare protagonista della storia dell'uomo: da Ulisse alle più moderne migrazioni le onde segnano da sempre il destino di chi decide di affrontarle.

Un'altra sala del palazzo medievale vede in mostra infine le opere pittoriche "Cenni di quotidiana vita straordinaria" di Francesco Palmieri.

Nella galleria d'arte dell'Hotel Excelsior Palace di Taormina, allestita altresì la mostra dedicata alla tradizione protagonista il perugino Vittorio Lemmi, che, come in un viaggio nel tempo, ha ricreato per l'occasione un percorso che narra i sette decenni della moda sartoriale maschile.

Nei giorni seguenti la Taomoda Week 2019 continuerà all'Hotel Excelsior Palace di Taormina con la Masterclass (lunedì 15 luglio), il Design (martedì 16 luglio, Palazzo Ciampoli), la sana nutrizione (venerdì 19 luglio) e il Caffè Letterario (giovedì 18 luglio), organizzato in collaborazione con l'Associazione "Arte & Cultura" di Taormina, con Catena Fiorello che dialogherà con Ludovica Casellati e Vera Slepoj.

Taomoda 2019: la conferenza stampa

Saranno annunciati il prossimo giovedì 11 luglio, alle ore 10.30, nel corso della conferenza stampa della Taomoda Week 2019 in programma nel salone nobiliare di Palazzo Calanna-La Baronessa, a Taormina, dalla presidente Agata Patrizia Saccone, i nomi dei personaggi che saranno insigniti quest'anno dei Tao Awards 2019 nella serata di Gala di Taomoda in programma sabato 20 luglio al Teatro Antico di Taormina.

Nell'occasione si conosceranno anche i dettagli del calendario di questa edizione della più importante rassegna internazionale di settore del Centro-Sud Italia, patrocinata tra gli altri dalla Camera Nazionale della Moda Italiana e da Camera Buyer Italia, che si svolgerà dal 13 al 20 luglio.

È la ventesima edizione, in Sicilia, della kermesse -ideata dalla giornalista Agata Patrizia Saccone- che quest'anno celebra i suoi primi 20 anni alla presenza di personaggi di spicco e influencer del fashion system internazionale.

Inserita tra i Grandi Eventi della Regione Siciliana, la Taomoda Week 2019 – il cui tema quest'anno è l'ecosostenibilità - coniugherà alla moda il design, l'arte, la cultura e la sana nutrizione. Un susseguirsi di appuntamenti che trasformeranno per una settimana Taormina in un hub che calamiterà moda, creatività e cultura.

I riflettori sulla TAOMODA WEEK si accenderanno sabato 13 luglio con l'exhibition "Contemporary Art Fashion Design", allestita all'interno di Palazzo Ciampoli. Tra le opere di design l'installazione artistica dedicata al tema della sostenibilità realizzata dalla celebre artista Chen Li per Xerjoff.

Il taglio del nastro dell'evento opening della Taomoda week sarà affidato alla nota giornalista di RAI 1 Paola Cacianti (modererà anche la conferenza stampa) che nel corso della serata introdurrà anche la presentazione del volume DIOR par GIANFRANCO FERRE' – un'esclusiva per Taomoda - a cura del Direttore della Fondazione Rita Airaghi, che per l'occasione sarà coadiuvata da Gianni Cinti.

Nei giorni seguenti spazio poi alla cultura (con la Lisistrata, riproposta nei dialoghi di Egidio Ortisi), al design, alla sana nutrizione, al Caffè Letterario con Catena Fiorello che dialogherà con 'Lady Bike' Ludovica Casellati e Vera Slepoj. Momento conclusivo della Taomoda Week, la serata di gala in programma sabato 20 luglio 2019 al Teatro Antico di Taormina con la notte dei Tao Awards, il prestigioso e ambito Premio internazionale conferito a personaggi illustri del mondo della moda, del giornalismo, della cultura, della scienza, della musica, della televisione.

Taomoda 2019: ospiti

Il Caffè Letterario della Taomoda Week celebra i 200 anni della nascita della bicicletta con un'ospite d'eccezione, Ludovica Casellati, autrice del libro edito da Sperling & Kupfer intitolato "LA BiCi della Felicità", soprannominata "Lady Bike" per la sua attività di editore del blog "viaggiinbici.com".

A presiedere giovedì 18 luglio 2019 l'attesissimo appuntamento in programma nella suggestiva terrazza dell'Hotel Excelsior di Taormina, adiacente le mura medievali, sarà la scrittrice siciliana Catena Fiorello.

Accanto a loro un'altra firma di prestigio, la psicologa e psicoterapeuta Vera Slepoj, autrice di numerosi saggi, che ha scritto anche un capitolo del libro che la Casellati presenterà in occasione dell'evento letterario in calendario nella Taomoda Week, la rassegna internazionale diretta dalla giornalista Agata Patrizia Saccone, momento organizzato in collaborazione con l'Associazione "Arte&Cultura a Taormina".

E giusto nell'anno in cui ricorre il 200esimo anniversario del più antico mezzo a due ruote (il 26 giugno 1819 a New York W. K. Clarkson registrò il primo brevetto per un "Velocipede" negli Stati Uniti) Ludovica Casellati è in tour con il suo lavoro per parlare, da sportiva non agonista, della sua 'ciclosofia' uno stile di vita che diventa all'occorrenza terapia e che offre l'opportunità di mantenere un equilibrio fisico e mentale, per quel senso di libertà o di condivisione che offre permettendo sempre a chi pedala di rimanere a contatto con il mondo e la natura circostante.

Catena Fiorello è una scrittrice siciliana. Per Rizzoli sono usciti Casca il mondo, casca la terra nel 2011, Dacci oggi il nostro pane quotidiano nel 2013 e Un padre è un padre nel 2014; per Baldini & Castoldi Un amore fra le stelle nel 2017. Il suo romanzo L'amore a due passi (Giunti 2016) ha ottenuto un grande successo di pubblico, confermato da Picciridda (Giunti 2017), dal quale è stato tratto un film. a breve nelle sale cinematografiche. Tutte le volte che ho pianto (Giunti 2019) è il suo ultimo romanzo entrato in classifica già dalle prime settimane di uscita.

Ludovica Casellati, ha una laurea in legge in tasca e una lunga esperienza da manager nel mondo della tv e della pubblicità quando, nel 2012, improvvisamente decide di lasciarsi tutto alle spalle per dedicarsi a tempo pieno alle sue grandi passioni: la scrittura, i viaggi e la bici. Nel 2013 fonda il magazine online viagginbici.com, e da allora inizia una nuova vita da giornalista su due ruote, arrivando a essere identificata in rete come «Ladybici». Ha ideato e organizza, tra le altre cose, l'Oscar italiano del cicloturismo con Cosmobike Show e l’Urban Award con l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (Anci). Nel 2017 lancia Luxurybikehotels.com, il portale dove raggruppa gli hotel che offrono servizi di lusso ai ciclisti. Da settembre 2018 è anche editore di Viaggi del Gusto (vdgmagazine.it). Ama pedalare, non correre.

Vera Slepoj, psicologa e psicoterapeuta, laureata in psicologia all'Università di Padova, già membro di tutte le commissioni ministeriali per l'attivazione dell'ordine professionale, presiede la Federazione italiana psicologi e l'International Health Observatory. Autrice di numerose pubblicazioni scientifiche, vive e lavora tra Padova e Milano. Ha pubblicato diversi saggi.

  • shares
  • Mail