Maurice Lacroix Masterpiece Le Chronographe


Il nuovo Masterpiece Le Chronographe di Maurice Lacroix, che potete osservare in una immagine ad alta definizione qui, convince grazie al design innovativo e sofisticato. La sua lussuosa cassa in acciaio, costruita presso gli atelier Maurice Lacroix, si distingue per la lunetta fissa con una satinatura circolare che offre un’ampia apertura sul quadrante. La corona, dal design puro e distintivo, si avvita semplicemente con un quarto di giro – un’innovazione di Maurice Lacroix – e assicura l’impermeabilità della cassa fino a 100 metri.

Il quadrante è composto da un giro esterno satinato che rappresenta la scala tachimetrica e applicato sulla placca di base in argento massiccio color antracite e satinato in maniera verticale. Lo completano cifre arabe lucide e applicate a mano, contatore dei 60 minuti e piccoli secondi – in nero e messi in risalto da un motivo decorativo a spirale.


Il movimento cronografico di manifattura ML 106 di Maurice Lacroix è un’opera di vero ingegno e straordinaria originalità, sia in ragione del suo diametro di 36.6 mm, sia per la realizzazione tecnica. In questo movimento di manifattura la tradizionale ruota a colonne comanda le funzioni del cronografo.

L’innovazione più significativa risiede nell’utilizzo di un meccanismo di leva che garantisce un ottimo funzionamento della ruota del cronografo. Sui cronografi tradizionali, le fasi critiche sono lo “start” e l’“azzeramento” perchè la leva di bloccaggio, che stabilizza e tiene le ruote in posizione, si sgancia e per qualche frazione di secondo la ruota del cronografo resta libera. Questo può generare delle false indicazioni, per esempio in caso di urti. Maurice Lacroix ha ridotto al minimo questo rischio grazie a questa nuova costruzione, tenendo premuta un po’ più a lungo la leva di bloccaggio sulle ruote. Maurice Lacroix ha già registrato un brevetto per valorizzare l’innovazione tecnica di questo sistema.


Il calibro ML 106 dispone inoltre di uno stop che, tirando la corona, arresta il bilanciere e ferma la lancetta dei secondi. Questo permette all’orologio di essere regolato accuratamente al secondo. Infine, mentre la maggior parte dei cronografi visualizza al massimo 30 o 45 minuti, per il calibro ML 106, Maurice Lacroix ha previsto un contatore che misura 60 minuti. Il contatore dei 60 minuti è piuttosto raro, richiede un’elevata abilità orologiera ed è molto più difficile da realizzare rispetto ai tradizionali contatori da 30 o 45 minuti. Il calibro ML 106 ha inoltre componenti di elevata qualità, un’elegante regolazione a col de Cygne e due chatons in oro per la regolazione del cronografo.

  • shares
  • Mail