Burberry apre il suo secondo negozio più grande a Chicago

Burberry ha aperto a Chicago il secondo più grande negozio al dettaglio della sua catena. Il nuovo flagship store statunitense punta ad attirare gli acquirenti benestanti in quote molto significative già a partire dal Natale 2012. Ampiamente votato alla tecnologia digitale, questo locale si sviluppa su cinque piani ed offre geografie espressive dense di carattere, sia dentro che fuori.

Come sempre accade per i marchi di fascia alta, non manca uno spazio dedicato ai clienti VIP, che possono giovarsi di mille attenzioni. I più esigenti vengono corteggiati con servizi speciali, come truccatore, sarto ed altro personale, per esaudire una vasta gamma di esigenze. Ricordiamo che la più grande boutique mondiale di Burberry è stata aperta poche settimane fa sulla Regent Street di Londra, una via molto conosciuta dai ricchi della capitale inglese. L'apertura è avvenuta in concomitanza con il London Fashion Week 2012, che ha messo in mostra delle splendide creazioni legate all'universo della moda.

Questo retail store sorge in un edificio del 1820, quindi più anziano del marchio accolto nei suoi spazi, le cui origini risalgono a 156 anni fa. La nascita di questo locale è il frutto dell’impegno del direttore creativo Christopher Bailey, che ha voluto coniugare la tradizione alla tecnologia in un ambiente raffinato e gradevole.

La maison d’oltremanica, del resto, è stata una delle prime del suo comparto a sfruttare la potenza dell’innovazione multimediale, che rivive nella boutique, dove ci sono pure una galleria storica e un settore destinato alla personalizzazione su misura, perché il cliente è al centro di tutto e deve concorre a scrivere l’evoluzione del brand.

Non dimentichiamo che Burberry occupa il decimo posto nella classifica dei marchi di lusso più preziosi del mondo, con un valore stimato all’inizio dell’anno dall’agenzia specializzata Millward Brown di 4.09 miliardi di dollari. Buona la sua presenza pure sui social network, dove a gennaio ha superato la soglia di 10 milioni di fans su Facebook.

Anche questo racconta il successo della casa di moda britannica, che continua ad investire in ricerca e crescita, nonostante la difficile congiuntura economica e la scarsa fiducia dei consumatori verso il futuro. Un comportamento corretto sul piano economico, perché proprio nei momenti congiunturali più difficili i migliori preparano il terreno per i periodi più floridi.

Via | Luxurylaunches.com

  • shares
  • Mail