Il "Dieci Scudi" d'oro dei Savoia ad oltre 220 mila euro

10 scudi oro

Nella sala Bolaffi di Torino è andata all’incanto la più rara moneta dei Savoia: il “Dieci Scudi” d’oro di Carlo Emanuele I, del 1610. Se l’è aggiudicata un anonimo collezionista che, pur di averla, non ha esitato a sborsare la ragguardevole cifra di 222 mila euro. I numerosi rilanci effettuati durante la seduta hanno fatto schizzare le offerte ben oltre la base d’asta, fissata in 60 mila euro.

Adesso toccherà ai pezzi di filatelia animare la rassegna piemontese. Il lotto più interessante è una lettera che certifica la conquista del Meridione da parte delle truppe piemontesi. Nel suo plico campeggia un francobollo borbonico da 5 grana, annullato il 14 gennaio del 1861, con timbro della posta militare sarda.

  • shares
  • Mail