E' partito da Place de la Concorde il raid Parigi-Pechino

pechin

Il countdown Wyler Geneve in Place de la Concorde ha scandito il conto alla rovescia per la partenza dell’Itala alla volta di Pechino, con migliaia di curiosi assiepati attorno al "bolide". Dopo la visita di ringraziamento all’Automobil Club de France e una tappa ideale al quotidiano francese “Le Matin” (oggi non più esistente) che 100 anni fa idearono e organizzarono la Pechino-Parigi, la celebre vettura si è mossa alla volta di Liegi, prima meta del viaggio.

A un secolo di distanza dalla storica edizione che vide trionfare Scipione Borghese, con tre settimane di vantaggio sugli altri concorrenti, la macchina italiana vuole continuare a stupire e, per festeggiare il suo centesimo compleanno, ha deciso di regalarsi un viaggio. Ripercorrerà l’itinerario del 1907 in senso inverso, partendo da Parigi per raggiungere Pechino dopo aver attraversato Francia, Belgio, Olanda, Germania, Polonia, Lituania, Lettonia, Russia, Mongolia e una parte di Cina. In tutto circa 16.000 chilometri da coprire in poco più di due mesi.

Insieme alla Itala, in questo anniversario di una vittoria che si ricorda ancora in tutto il mondo, si vogliono celebrare anche gli uomini che resero possibile il trionfo: gli ingegneri, i meccanici, gli imprenditori, gli operai, i visionari mossi da una passione che gli italiani conoscono, perché da cent’anni è la forza motrice dell’economia del paese, il Made in Italy.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: