Asta benefica per il primo press kit della Corvette Stingray

Sempre più spesso il lancio di nuove auto sportive è legato ad iniziative benefiche, come nel caso della Corvette Stingray 2014. A differenza di altre case dello stesso segmento di mercato, la Chevrolet non ha messo all’asta il primo esemplare prodotto, ma si è limitata a battere il press kit numero uno.

Non una semplice cartella stampa, ma un pacchetto prezioso di cui ha aperto la numerazione. Contenuto in una scatola nera opaca, questo set comprende anche un flash drive e un fermacarte con lo stemma Stingray finemente inciso. Il pezzo messo all’incanto, firmato dai dirigenti General Motors, ha spuntato una quotazione finale di 4.300 dollari. La somma è stata girata interamente all’American Cancer Society, che sta facendo dei passi da gigante nella lotta contro il cancro al seno.

A questo punto è doveroso spendere due parole sulla Corvette Stingray che, nella seconda parte della sigla, rispolvera un nome storico destinato soltanto ai modelli dotati di un perfetto equilibrio tra tecnologia, design e prestazioni. Così l’iconica supercar americana si presenta nell’ultima veste, destinata a far sognare molti appassionati, non solo dall’altra parte dell’Oceano.

Questa vettura è spinta da un propulsore con 450 cavalli di potenza e 610 Nm di coppia: dati più che adeguati a garantire prestazioni di altissimo livello, testimoniati dal passaggio da 0 a 100 km/h in meno di quattro secondi. L’accelerazione laterale superiore a 1g racconta invece la qualità delle sue performance dinamiche in termini di handling. I tecnici della casa a stelle e strisce riferiscono che si tratta della Corvette più efficiente di sempre, con un consumo persino inferiore alle stime EPA di 26 miglia per gallone del modello attuale.

Via | Luxurylaunches.com

  • shares
  • Mail