I preziosi libri d'arte di Franco Cosimo Panini

bonap

Sfogliare un antico codice miniato e decorato è sempre una grande emozione. Anche se si tratta di una riproduzione artistica, purché fatta con la qualità delle creazioni dell'editore Franco Cosimo Panini che, nella sua collana di titoli, ha pure un raffinatissimo Libro d'Ore scritto nel 1503 per Bonaparte Ghislieri, membro di una importante famiglia romagnola. Nel commissionare questo codice, l'acquirente volle riunire alcuni artisti fra i più famosi dell’epoca, chiamati a realizzare ciascuno una miniatura a piena pagina, nell’intento di offrire quasi una piccola antologia del meglio che la scuola bolognese poteva offrire in quegli anni.

La mirabile decorazione delle cornici, ricca di riferimenti classici, si abbina alla legatura, sontuosa e principesca, con copertina in pelle di capra e impressioni in oro e a secco. Il finissimo intarsio con motivi floreali intrecciati è adagiato su un fondo di raso di seta multicolore, mentre due castoni di argento con pietre dure (acquamarina e ambra) impreziosiscono entrambi i piatti della copertina.

La legatura presenta infine due tondi incastonati in cornici d’argento raffiguranti l’Angelo annunciante (sul piatto anteriore) e la Vergine (sul piatto posteriore), che fanno del Libro d'Ore Ghislieri uno scrigno di impareggiabile preziosità. Realizzato in sole 500 copie e venduto a 8 mila euro, un simile capolavoro non può mancare nella biblioteca privata di ogni collezionista che si rispetti.

Via | Francopanini.it

  • shares
  • Mail