Ferrari F12berlinetta incoronata migliore auto sporiva da Gulf Connoisseur

In attesa dell’erede della Enzo, che promette faville, si allunga la striscia di successi della Ferrari F12berlinetta, premiata a getto continuo dal pubblico e dalla critica, per le straordinarie doti che è in grado di esprimere. L’ultimo riconoscimento in ordine di tempo giunge da Gulf Connoisseur, rivista leader nel settore del lusso e del lifestyle negli Emirati Arabi Uniti, che l’ha incoronata migliore auto sportiva del pianeta.

Il direttore del magazine, K. N. Ned, spiega così l’affermazione della più potente dodici cilindri con motore anteriore prodotta a Maranello: “La nostra giuria ha ritenuto che la più bella e potente rossa combinasse tecnologia e prestazioni da prima della classe, con un livello di comfort degno di una vettura per la guida quotidiana, stabilendo così un punto di riferimento per le coupé gran turismo”.

La F12berlinetta raggiunge un perfetto compromesso fra la massima efficienza aerodinamica e le eleganti proporzioni della sua carrozzeria. Questa vettura segna uno straordinario riferimento prestazionale, in un quadro stilistico di alto livello, dove l'armonia delle forme si coniuga all'eccellenza dello studio aerodinamico, curato in modo estremo.

Il motore di 6.3 litri è un'opera d'arte, che si esprime con una melodia sublime. Un dodici cilindri da favola, che eroga 740 cavalli di potenza. Di straordinario livello la qualità tecnologica, con uno studio evoluto su tutti i fronti. Eccezionali le performance: il tempo sul giro di 1'23" nella pista di Fiorano ne fa la Ferrari stradale più rapida di sempre sul circuito di casa.

Numeri di assoluto valore, quindi, uniti al massimo divertimento di guida, grazie ai rapidi inserimenti, all'elevata velocità di percorrenza delle curve e alla drastica riduzione degli spazi di frenata. Ora aspettiamo la punta di diamante della produzione di Maranello, nota con la sigla di progetto F150, che farà il suo debutto in società al Salone dell'Auto di Ginevra. Sarà un capolavoro, da tutti i punti di vista.

Via | Ferrari.com
Foto | Getty Images (tutti i diritti riservati)

  • shares
  • Mail