Money, la firma di Hamilton fra i beni rifugio?

lewis_hamilton_13In un periodo in cui le quotazioni della case vengono date in discesa e altri beni rifugio esprimono un andamento traballante, gli investitori si guardano intorno per cercare di capire cosa possa offrire un buon rendimento in futuro.

Ad agevolare la loro "esplorazione" ci ha pensato il magazine Money, distribuito come inserto del Times, che ha stilato una lista dei beni destinati a diventare preziosi negli anni a venire. Spesso si tratta di oggetti alla portata di tutti che però, nel 2030, potrebbero valere davvero tanto.

La classifica, compilata con l'ausilio di cinque esperti d'arte, dev'essere presa con le pinze: la realtà potrebbe infatti regalare amare sorprese a quanti decidessero di accaparrarsi simili lotti. Nelle posizioni di vertice troviamo gli autografi delle celebrità: uno dei più gettonati, secondo i redattori, dovrebbe essere quello del pilota di Formula 1 Lewis Hamilton. Se la carriera nel Circus del driver della McLaren fosse coronata da tanti allori iridati la sua firma spiccherebbe il volo, raggiungendo i 700 euro.

Ma in questa scelta c'è forse un pò di patriottismo inglese, visto che sarebbe logico collocare ai vertici quella di Michael Schumacher. Nella stessa classifica compaiono i tappetini per il mouse (fino a 135 euro), gli iPod e gli iPhone, i libri per bambini, i pezzi artigianali e due vini pregiati: il Château Mouton Rothschild del 2000 (670 euro a bottiglia) e lo Château Lafite Rothschild del 2000 (1735 euro).

Via | Quattroruote.it

  • shares
  • Mail