CRN punta con i suoi yacht ai mercati orientali e illustra gli obiettivi a Hong Kong

I mercati orientali sono sempre più appetibili per i marchi del lusso ed anche CRN punta con decisione su quel bacino di sbocco, dove mira a raccogliere risultati sempre più prestigiosi con i suoi yacht di lusso.

CRN Hong Kong

Il cantiere navale di Ancona, appartenente alla galassia del Gruppo Ferretti, ha organizzato una conferenza stampa all’hotel Four Seasons di Hong Kong, per illustrare strategie, risultati, andamento e prospettive agli operatori del mercato “Greater China”, termine con cui comunemente si intende l’area che comprende la Cina, Macao e Hong Kong.

Qui il marchio italiano, specializzato nella costruzione e commercializzazione di megayacht completamente custom e semi-custom in acciaio, alluminio e composito da 40 a 90 metri, spera di rafforzare la sua presenza, confermando l'interesse per il promettente bacino di sbocco.

Nel corso della conferenza stampa il presidente e amministratore delegato Lamberto Tacoli ha ricordato come nel 2013 CRN compia 50 anni, una tappa importante nel cammino del cantiere anconetano. Il trend è positivo, quindi le premesse per festeggiare bene ci sono tutte. La fertilità del brand è confermata dal recente varo del Chopi Chopi (80 metri), avvenuto lo scorso 12 gennaio, cui seguirà a breve la consegna, anticipata di un mese da quella del modello J’Ade (60 metri). Si tratta di due gioielli nautici che custodiscono i valori di un know-how di altissimo livello.

CRN Hong Kong
CRN Hong Kong
CRN Hong Kong

OBIETTIVO “GREATER CHINA” PER CRN
CHE GUARDA A TUTTA L’AREA DELL’ASIA PACIFIC

Presentazione a Hong Kong per il cantiere, che si prepara anche all’Hainan Rendez Vous

crn-yacht.com

  • shares
  • Mail