Gucci e l'ecolusso, shopping luxury nel rispetto dell'ambiente

Maison Gucci sempre in prima linea per i progetti eco-solidali, la casa di moda italiana famosa nel mondo è la portavoce nostrana della filosofia dell'ecolusso. Prodotti luxury ed esclusivi sì, ma nel rispetto dell'ambiente.

Gucci, una delle maison italiane produttrici di beni di lusso tra le più rinomate ed affermate dell'intero globo è anche da tempo avanti in un cammino fatto di consapevolezza imprenditoriale in una strada diretta sempre più verso la filosofia dell'ecolusso. Ecolusso sempre più diffuso tra le aziende luxury e molto apprezzato dai clienti più facoltosi. Gucci, resta una tra le case di moda italiane più concentrata e all'avanguardia sul fronte della lotta per la sostenibilità ambientale. Perchè?

In quest'occasione l'azienda d'alta moda fiorentina fa notizia perchè punta esclusivamente sui mezzi elettrici di TNT Express per promuovere un modello eco-friendly nel circuito delle consegne di merce e di acquisti luxury nelle vie nevralgiche dello shopping di lusso delle più importanti città d'Europa. Questo servizio, innovativo e allo stesso tempo veramente esclusivo è stato chiamato High Street Fashion, ed è un gesto che rispetta davvero l'ambiente. Il trasporto delle merci luxury da una parte all'altra delle metropoli sarà ad emissioni zero, un esempio e una filosofia in cui -solo in questo caso- il plagio è ben accetto.

Niente più inquinamento per i veicoli merci di Gucci quindi o almeno una significativa riduzione nei trasporti urbani e extra-urbani. Il tragitto dai cancelli del maxi impianto TNT Milano Mega di Peschiera Borromeo, vicino all’aeroporto di Linate fino al fulcro dell'alta moda meneghina, ovvero il ben noto Quadrilatero della Moda milanese sarà completamente nel segno del rispetto all'ambiente. I marchi super lusso che stanno adottando queste piccole azioni del quotidiano eco-friendly sono in netto aumento, da Saint Laurent, a Bottega Veneta, a chiaramente Stella McCartney, fino a Balenciaga e Alexander McQueen. Rossella Ravagli, Head of CSR & Sustainability Gucci, ha affermato:


La collaborazione di Gucci con TNT per il progetto High Street fashion risponde alla ferma volontà del brand di ridurre gli impatti ambientali delle proprie attività. Siamo partiti nel 2010 con la creazione di un nuovo packaging realizzato esclusivamente con carta certificata FSC (Forest Stewardship Council) per continuare con l’ottimizzazione del carico trasportato, al fine di ridurre il trasporto su strada e le conseguenti emissioni di CO2, l’ottimizzazione del parco macchine e un programma volto a limitare il consumo di energia nei negozi.

Nello stesso anno abbiamo ottenuto la certificazione ambientale 14001. Recentemente abbiamo avviato un progetto con il Ministero dell’Ambiente finalizzato alla valutazione dell’impronta ambientale e al calcolo delle emissioni di C02 prodotte all’interno della nostra filiera, con l’obiettivo di ridurle. Sempre con lo stesso spirito, abbiamo deciso di proporre alcuni prodotti realizzati con materiali innovativi meno impattanti dal punto di vista ambientale.

Via | Circuiti Verdi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail