Kenzo e le Journee Particulièrès organizzate da Louis Vuitton Moët Hennessy

Il gruppo LVMH (Louis Vuitton Moët Hennessy) continua il ciclo delle Journee Particulièrès, aprendo al pubblico le porte di casa Kenzo, per offrire delle visite guidate all’insegna dell’esplorazione nei laboratori e nei siti produttivi del marchio.

Durante questo viaggio di scoperta, gli ospiti dell’atelier possono prendere visione di come la famosa etichetta del prêt-à-porter francese combina modernità e tradizione.

Kenzo è nato a Parigi nel 1970, con la sigla di Jungle Jap, in un negozio nella Galerie Vivienne. Dieci anni più tardi assunse il nome attuale, preso da quello del suo fondatore Kenzo Takada.

Il giovane stilista giapponese, pioniere di una nuova generazione di designer che si fa beffe delle convenzioni dell’Haute Couture, ha affrontato i temi del suo catalogo mettendo la spontaneità al potere, per rompere le regole e recuperare una dimensione specifica nell’universo della moda, all’insegna della libertà.

Il risultato sono dei prodotti freschi e genuini, che siglano l’epitome della gioiosa fantasia del marchio, dotato dal luglio 2011 di un nuovo staff creativo, composto da Humberto Leon e Carol Lim.

Un duo che anima il “Nuovo Mondo Kenzo”, dove si mescolano le influenze più disparate, anche se irriverenti, per un canto della giungla nel mondo fashion, che fa del senso dell’umorismo una delle note del suo successo.

Via | Besidecom.com

  • shares
  • Mail