Auto sportive, su una Ferrari 458 Spider in cinque a Dubai

Il proprietario di una Ferrari 458 Spider ha utilizzato per qualche chilometro a Dubai il suo gioiello del “cavallino rampante” come una comune station wagon, trasportando insieme a lui la moglie e i tre figli piccoli.

Ne è venuta fuori una scena curiosa, che ha suscitato attenzione anche nella perla degli Emirati Arabi Uniti, dove le stravaganze sono all’ordine del giorno.

Come tutti sapete, Dubai è una specie di paese dei balocchi, dove le auto sportive e di lusso sono in ogni angolo, quasi come a Montecarlo.

Basta percorrere le strade più importanti o visitare i negozi più alla moda per vedere qualche Ferrari, Porsche, Rolls Royce, Maserati o Lamborghini.

Piuttosto frequente, rispetto ad altre aree del mondo, la presenza della 458 Spider, un’opera d’arte di Maranello che ha incassato numerosi riconoscimenti nel corso degli anni. La creatura della casa italiana offre qualità tecniche, estetiche e di handling di riferimento.

Dispone di un tetto rigido ripiegabile, che interrompe la tradizione della capote in tela delle precedenti "rosse" con V8 in posizione posteriore centrale. Al guidatore e al passeggero il rombo del possente motore giunge alle orecchie nel pieno delle sue fascinose melodie, per un'esperienza dinamica appagante a tutte le andature.

L'hard top, perfettamente integrato nel design della vettura, scompare in soli 14 secondi. Nel progettarlo, i tecnici hanno ridotto al minimo lo spazio richiesto per l'alloggiamento. Sul piano estetico il risultato è coinvolgente, come sempre del resto.

  • shares
  • Mail