Alitalia, in vendita la sua collezione d'arte

alitalia

Il fallimento dell'Alitalia ha tenuto banco negli ultimi mesi, creando apprensione per le sorti della compagnia di bandiera. Ora che l'acquisto del vettore aereo nazionale si è concluso, è in atto un'operazione di risanamento della situazione debitoria della società decotta.

L'intervento passa anche dalla vendita di alcuni beni accumulati nel tempo, come la pregiata raccolta di arte moderna avviata nel 1950 e dislocata negli uffici gestionali di Roma, Milano, Torino e New York. La collezione si compone di oltre 200 pezzi, firmati da importanti autori.

Si spazia da Salvador Dalì a Giorgio De Chirico, passando per Giacomo Balla, Giacomo Manzù e Mario Ceroli. La casa d'aste Christie's si è già messa al lavoro per valutare le opere e sceglierne le 50 più interessanti. L'obiettivo è di allestire al più presto una seduta d'incanto.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: