Saltano le feste degli oligarchi russi

Abramoloss

Tira vento di crisi tra gli oligarchi russi, niente di paragonabile a chi la cinghia la teve tirare sul serio ma anche i paperoni di Mosca hanno ridimensionato i loro "sprechi". Roman Abramovich ha annullato la tradizionale festa di Capodanno nella sua villa di Aspen che avrebbe dovuto ospitare Vip da tutto il mondo. I marinai del megayacht Pelorus si sono visti ridurre lo stipendio e per Natale niente bonus; anche gli amici ne hanno sofferto in quanto il budget destinato dal magnate ai regali si è dimezzato da 3 a meno di un milione di euro.

Insomma il Capodanno 2008 non avrà niente a che vedere con le feste organizzate dagli oligarchi negli anni passati. L'anno scorso il re dell'alluminio Oleg Deripaska aveva ingaggiato la famosa popstar Rihanna per esibirsi alla propria festa di San Silvestro per 500 mila dollari. Ma il record è stato raggiunto da Vladimir Potanin, magnate del nichel e del petrolio, che per 75 minuti di esibizione di George Michael aveva sborsato l'assurda cifra di 3,5 milioni di dollari.

Via | Corriere.it

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: