Ferrari F430 GT GrandAm all’asta a Venezia

ferrari

Il prossimo 21 febbraio presso il Palazzo Pisani Moretta, sul Canal Grande a Venezia, si terrà il Ballo del Doge: l’appuntamento culturale e mondano posto tra i primi dieci della classifica internazionale fra le cento cose da vedere nella vita.

Quattrocento ospiti, provenienti da tutto il mondo, indossano maschere e abiti d’epoca dell’Atelier Venetia, immersi in un’atmosfera “magica”. L’edizione di quest’anno è impreziosita da una novità assoluta: l’asta benefica. Verrà battuta una Ferrari F 430 GT GrandAm, un pezzo unico al mondo, preparata Daytona da Loris Kessel.

La base è una Ferrari GT3 FIA Championship che Kessel Racing ha trasformato seguendo le indicazioni tecniche stabilite dal regolamento del Campionato Americano riportato nella sigla.

Si differenzia nell’aerodinamica, nei cerchioni e nel motore, che al banco negli ultimi test ha erogato una potenza di ben 560 HP. Internamente anche la struttura roll ball è completamente nuova. L’8 cilindri Ferrari sarà raffreddato da ben due radiatori e dall'unità singola come le comuni GT3.

Il debutto ufficiale negli USA è previsto per il 2 Luglio a Daytona; alla guida Alex Pignone ed Eddie Cheever. A testimoniare il pregio e l’unicità dell’evento è l’adesione entusiastica di Meeting Art. La casa d’aste piemontese specializzata in Arte Moderna e contemporanea, antiquariato e orologi mette a disposizione due banditori che condurranno l’evento.

Parte del ricavato dell’asta della Ferrari F 430 GT –GRAND AM sarà devoluto in beneficenza alla Lega del Filo d’Oro a sostegno del Centro ComeTe di Modena destinato all’assistenza e all’accoglienza di sordociechi giovani e adulti dell’Emilia Romagna. La Onlus che opera a livello nazionale per favorire l’integrazione dei sordociechi nel contesto in cui vivono, nelle attività occupazionali, nella scuola e nel tempo libero, ha per testimonial Renzo Arbore.

Partner di Venetia per l’organizzazione dell’asta è Europe Management, società costituita da due famosi piloti, Vincenzo Sospiri e Alex Pignone, che cura e gestisce l’immagine e la carriera dei piloti. Sandro Munari, una leggenda nel mondo del Rally, collabora attivamente con la società.

  • shares
  • Mail