Luxury & Yacths alla fiera di Vicenza

scarpe

Lusso come emblema di cultura, innovazione, bellezza, buon gusto, sobrietà. Prodotti non necessariamente costosi ma di grande qualità, realizzati con ineguagliabile maestria da artigiani italiani per una committenza raffinata.

Questa è la principale interpretazione di "Luxury & Yachts", Salone Internazionale del Lusso che accende i riflettori sulla settima edizione, nei week-end dell'8 e del 15 marzo alla Fiera di Vicenza.

Un allestimento in stile palladiano su un parterre di 36.000 mq lordi, affidato alla competenza dell’arch. Carla Baratelli, fa da cornice ad una rassegna definita da molti ‘addetti ai lavori’ prima e unica nel suo genere in Italia e in Europa.

Circa 200 gli espositori presenti. Protagonisti assoluti: auto, barche, aerei, elicotteri, orologi, gioielli, antiquariato, arte moderna e contemporanea, arredi e complementi d’arredo per interni ed esterni, alta tecnologia, abbigliamento, calzature, accessori, pelletteria, attrezzature per il benessere, viaggi di lusso, immobili di prestigio, intrattenimento, enogastronomia, editoria ecc.

"La percezione del lusso - afferma l'ideatore della kermesse Luciano Coin – è notevolmente cambiata negli ultimi tempi. Oggi non è più ostentazione come negli anni ‘80, ma sta raggiungendo, finalmente, espressioni concrete che mettono in risalto quelle aziende, ma soprattutto quegli artigiani, che realizzano prodotti innovativi, curati nei minimi dettagli".

Il trionfo del bello è l’elemento che vede vincente il lusso alla ricerca di una cultura che va assolutamente sostenuta, soprattutto oggi, in un panorama economico mondiale dominato da tante incertezze.

Divertente ma allo stesso tempo affascinante l’area ‘Luxury Toys for Boys and Girls’ (novità assoluta 2009) che raggruppa testimonianze di vero lusso nei più svariati settori manifatturieri.

Di rilievo anche la realizzazione di un’area destinata, per la prima volta, al Veneto e alle ‘eccellenze’ che appartengono a questa regione trainante dell’economia italiana. Di questa importante area fanno parte diverse aziende, tra cui: Bottega Artigiana, Dei Svaldi, FBV, Fratelli Filippini, Fucina Trissinese, Minotti Cucine, Cleto Munari, Parchettificio Uderzo, Sonus Faber.

Numerose, come sempre, le ‘Aneprime Assolute’ che vivacizzano i due week-end di Luxury & Yachts. Fra queste molte sono ancora top secret e lo saranno fino al giorno dell’inaugurazione della rassegna, perché ancora in fase di realizzazione appositamente per questo importante appuntamento fieristico.

Dal ricco repertorio delle ‘Anteprime’ citiamo la presentazione di cucine, bagni, complementi d’arredo realizzati a mano con materiali preziosi o d’epoca. Strepitose collezioni inedite di pellicce, abbigliamento, calzature, borse, accessori dove domina il dettaglio prezioso e ricercato.

Affascinanti e rare le collezioni di gioielli ed orologi realizzati con un’esclusiva lavorazione a mano, con materiali preziosi inediti firmati Bicego, Roberto Coin, FBV, Stefan Hafner, Pianegonda, La Piramide, Rosato, Salvadori, F.lli Staurino, Zancan, Zydo, ecc.

Non mancano oggetti curiosi di un’eleganza e ricercatezza manifatturiera mai pensata. Lusso Vintage nell’area creata dall’Associazione italiana Ricercatori Moda d’Epoca che presenta gioielli, bijoux, borse, accessori, oggetti firmati Hermès, Chanel, Cartier, Celine, Cardin, ecc. Una vera ‘chicca’ la borsa Hermès – mod. Montecarlo – del 1948 (14 mila euro). Straordinarie le tre spille in oro, smalti e brillanti disegnate nel 1950 da Pablo Picasso e realizzate da un orafo valenzano.

Via | Luxuryyacthts.it

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: