Bulgari sostiene la campagna di Save the Children

bulgari, anello

Nell’ambito delle iniziative in programma nel 2009 per festeggiare il 125° anniversario dalla sua fondazione, Bulgari ha deciso di sostenere la campagna “Riscriviamo il Futuro” di Save the Children, la più grande organizzazione internazionale indipendente per la difesa e la promozione dei diritti dei bambini presente in oltre 100 Paesi nel mondo.

Con l'iniziativa, l'ente umanitario si è impegnato ad assicurare entro il 2010 un’educazione di qualità ad 8 milioni di minori che vivono in paesi in guerra. Grazie alla campagna, Save the Children ha ricostruito scuole, fornito materiale didattico e protetto i bambini dallo sfruttamento e dall’abuso, creando le premesse per un cambiamento duraturo nella vita di quasi 6 milioni di minori.

Bulgari ha deciso di dare il proprio contributo a Save the Children con l’obiettivo di raccogliere 10 milioni di euro entro la fine del 2009, di cui un milione è stato donato anticipatamente, mentre la cifra rimanente verrà raccolta nel corso dell’anno.

Simbolo per eccellenza dell’impegno di Bulgari a fianco di Save the Children e tributo alle origini di argentiere di Sotirio Bulgari, fondatore del marchio, è un anello in argento creato appositamente per la campagna e recante all’interno l’incisione del logo di Save the Children.

L’anello è in vendita fino al 31 dicembre 2009 in tutti i negozi Bulgari del mondo, in alcuni selezionati department stores e sul sito Internet di Bulgari dedicato all’e-commerce e attivo negli Stati Uniti al prezzo di 290 euro (Iva inclusa), 50 dei quali saranno devoluti alla campagna.

Oltre all’anello, per l’occasione verrà sviluppata una collezione di 11 esemplari di alta gioielleria e 7 di alta orologeria, del valore complessivo stimato di 3 milioni di euro, che saranno presentati ufficialmente il 20 maggio 2009 a Roma in occasione della retrospettiva “Tra Eternità e Storia” ospitata al Palazzo delle Esposizioni per celebrare i 125 anni del marchio Bulgari.

Tale collezione di gioielli e orologi sarà poi presente in eventi Bulgari di alto profilo in tutto il mondo per diventare infine protagonista di un’asta che si terrà l’8 dicembre 2009 a New York e il cui ricavato sarà interamente devoluto a Save the Children.

Tutte le iniziative collegate all’operazione saranno totalmente senza fini di lucro per il Gruppo Bulgari. Il fotografo Fabrizio Ferri, tra i sostenitori di questo progetto, ha spontaneamente messo a disposizione il suo tempo per ritrarre le numerose celebrities del mondo del cinema, dello spettacolo e della musica che hanno finora deciso di sostenere l’iniziativa.

Tra i nomi più prestigiosi vale la pena ricordare: Julianne Moore, Benicio del Toro, Ben Stiller, Sting, Alain Delon, Sally Field, Willem Dafoe, Isabella Rossellini, Valeria Golino, Jason Lewis, Vittoria Puccini, Laetitia Casta, Terrence Howard, Cristiana Capotondi, Giuseppe Tornatore, Alessandra Ferri, Fabrizio Ferri, Rosario Fiorello, Giuseppe Fiorello, Gabriele Muccino, Jennifer Esposito, Lena Headey, Debra Messing, Kimberly Pierce, Andy Garcia.

Francesco Trapani, Amministratore Delegato del Gruppo Bulgari, ha così commentato l’iniziativa: “Essere parte della storia e al tempo stesso poter contribuire a cambiarla dando a chi è più svantaggiato la possibilità di un nuovo futuro è per Bulgari il modo migliore di festeggiare i suoi 125 anni. Sono quindi molto felice che l’azienda collabori attivamente al successo della campagna "Riscriviamo il Futuro", un progetto coerente con l'impegno che Bulgari ha deciso di profondere in iniziative a favore dell'educazione giovanile in tutto il mondo, e sono convinto che grazie all'aiuto dei nostri clienti e dei sostenitori di Save the Children riusciremo a raggiungere e, spero, anche a superare l'ambizioso obiettivo che ci siamo prefissati”.

Charlotte Petri Gornitzka, Segretario Generale dell’International Save the Children Alliance ha commentato: “Siamo estremamente lieti di annunciare questa partnership a livello globale con Bulgari. L’impegno e il supporto economico dell’azienda per l’educazione è uno degli strumenti di maggior valore a nostra disposizione per un cambiamento significativo nella vita dei bambini che vivono in paesi afflitti dalla guerra”.

Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children Italia ha concluso: “E’ motivo di grande soddisfazione che un’azienda prestigiosa quale Bulgari sostenga con impegno ed entusiasmo la nostra campagna per riscrivere il futuro di milioni di bambini vittime delle guerre degli adulti. Di fronte all’inerzia dei governi, Save the Children incoraggia e valorizza il coinvolgimento dei propri insostituibili partner. E’ fortemente simbolico pensare che ogni anello dedicato a Save the Children venduto nel mondo si tradurrà in scuole, formazione per insegnanti, programmi di protezione e reintegrazione di ex bambini soldato”.

Il Gruppo Bulgari è uno dei protagonisti mondiali del mercato del lusso. Nel 2008 il fatturato del Gruppo è stato di 1,075 miliardi di Euro. La società opera attraverso negozi situati nelle più esclusive vie dello shopping del mondo e una qualificata rete di distributori. Al 31 dicembre 2008 il numero complessivo dei negozi del Gruppo Bulgari era pari a 264 di cui 164 in proprietà. Il portafoglio-prodotti di Bulgari comprende gioielli, orologi, profumi e accessori. La società è controllata dalla famiglia Bulgari, che detiene circa il 52% del capitale, mentre il restante 48% è quotato alla Borsa di Milano.

Save the Children è la più grande organizzazione internazionale indipendente per la difesa e promozione dei diritti dei bambini. Esiste dal 1919 e opera in oltre 120 paesi del mondo con una rete di 28 organizzazioni nazionali e un ufficio di coordinamento internazionale: la International Save the Children Alliance, Ong (Organizzazione non governativa) con status consultivo presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite. Save the Children sviluppa oltre 500 progetti nei settori dell’educazione, della risposta alle emergenze, della salute e della protezione dallo sfruttamento e abuso e fa pressione sui governi, le istituzioni locali, nazionali e internazionali affinché mettano al centro delle proprie politiche i diritti dei bambini sanciti dalla Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

La campagna Riscriviamo il Futuro in Italia è sostenuta anche da numerosi personaggi dello spettacolo, cultura, sport: fra i quali Giobbe Covatta, Gioele Dix, Christiane Filangieri, Fabrizio Frizzi, Flavio Insinna, Veronica Pivetti e Nicolas Vaporidis, che hanno prestato la loro voce e i loro volti per lo spot della campagna pubblicitaria 2008.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: