Gucci: nervosismo nello stile?

gucci-spring-2006Milano, Parigi e New York. È tempo di sfilate, modelle stupende, star di ogni caratura, vestiti stupendi e l'immancabile classe che contraddistingue questi eventi.

Ma a quanto pare c'è spazio anche per un po' di "sano" gossip d'alta moda. Se ne occupa un articolo del New York Times. Molti, infatti, dopo l'avvicendamento ai vertici di Gucci, hanno notato la perdita di "sex-appeal" della firma.

Ci ha pensato Frida Giannini, creative director, che ha fatto sfilare in passerella abiti sexy e sgargianti con una grande presenza di tessuti bianchi e dorati.

Uno stile più adatto a Dolce & Gabbana o Versace. Speriamo in un ritorno alla classica impronta di Gucci, eleganza e sensualità, per una donna di classe che stupisce.

Via | Nytimes.com

  • shares
  • Mail