Miliardario compra la sopravvivenza per 700 milioni

Suzanne TamimUn miliardario egiziano è disposto a pagare 700 milioni di dollari per salvare la pelle, dopo essere stato condannato alla pena capitale per l'omicidio della pop star libanese Suzanne Tamim.

L'autore dell'offerta è il ricchissimo parlamentare Hishaam Talaat, colpevole di essere stato il mandante dell'efferato delitto. Per lui i giudici hanno previsto l'impiccagione, a meno che non trovi un accordo economico con i familiari della vittima.

Secondo l'istituto della "diyyah", in vigore nei paesi islamici, è possibile proporre un risarcimento che, in caso di accettazione della parte lesa, interrompe l'esecuzione della pena. L’uomo è stato riconosciuto colpevole, con sentenza definitiva, di essere il mandante dell’omicidio della donna.

Per tentare di salvare la vita, il potente politico ha deciso di giocarsi l'ultima carta, con un'erogazione da sultano. Così riferisce il giornale "Al Masri al Youm". Nella ricostruzione processuale è emerso che Hishaam Talaat avrebbe ingaggiato un ex agente di sicurezza per eliminare a Dubai la bellissima cantante, rea di averlo lasciato. A nulla solo valse le sue influenti amicizie per salvarlo dal patibolo. Adesso la parola passa al padre della giovane artista, da cui dipende la sua vita.

Via | Il giornale .it

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: