Maradona, altro sequestro dal fisco italiano

maradonaDiego Armando Maradona è sempre sotto le lenti del fisco italiano. Ogni uscita nel Belpaese del Pibe de Oro si traduce in un sequestro di beni, per il cospicuo debito contratto con l'erario. Anche in occasione del ciclo di cure dimagranti in una clinica di Merano, il grande campione di calcio ha ricevuto la visita della Guardia di Finanza e degli ispettori di Equitalia, che gli hanno sequestrato degli orecchini di lusso, per un valore di 4 mila euro.

La somma contestata al commissario tecnico della nazionale argentina è ben superiore, ma ogni azione è buona per far valere gli interessi italiani contro l'evasione fiscale di Maradona durante la sua permanenza nel nostro paese. Qualche anno fa gli venne confiscato l'ingaggio di 3 milioni di euro per la partecipazione al programma "Ballando con le stelle".

Nel 2006, in occasione di un'altra presenza nello stivale, le Fiamme Gialle gli pignorarono due preziosi Rolex. Ricordiamo che l'ex asso del Napoli è stato condannato nel 2005, con sentenza definitiva della Corte di Cassazione, a versare allo stato italiano oltre 30 milioni di euro, per le tasse "dimenticate" quando giocava nella formazione partenopea. Oggi quel debito ha assunto una consistenza ancora maggiore e aumenta di 3 mila euro al giorno per i soli interessi.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: